Carmela Remigio

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Carmela Remigio
Fotografia di Carmela Remigio
Nazionalità Italia Italia
Genere Opera lirica
Periodo di attività 1994 – in attività

Carmela Remigio (Pescara, 1973) è un soprano italiano. dotata di un timbro chiaro e luminoso che ha lavorato con grandi direttori come Abbado, Maazel, Harding, Tate ed è una delle più richieste per il repertorio belcantistico.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Inizia a studiare violino all'età di cinque anni e soltanto dopo alcuni anni intraprende lo studio del canto con il baritono Aldo Protti. Dopo essersi diplomata in canto lirico, si perfeziona con Leone Magiera. Nel 1992 si aggiudica il primo premio del concorso vocale Luciano Pavarotti International Voice Competition di Filadelfia. Debutta diciannovenne al Teatro Massimo Vittorio Emanuele di Palermo in Alice di Giampaolo Testoni. Nel 1994 è Clotilde nella prima rappresentazione nel Teatro Alighieri di Ravenna della Norma diretta da Riccardo Muti con Eva Mei e Vincenzo La Scola.

Nello stesso anno sostituisce Anna Caterina Antonacci, per indisposizione, come Poppea ne L'incoronazione di Poppea con Bernadette Manca di Nissa, Carlo Colombara e Nuccia Focile diretta da Alberto Zedda al Teatro alla Scala di Milano. Per il Teatro La Fenice di Venezia nel 1995 canta lo Stabat Mater nel Duomo di Mestre, nel 1998 è Isabella ne L'inganno felice con Lorenzo Regazzo al Teatro Verdi e nel 2014 Vitellia ne La clemenza di Tito diretta da Ottavio Dantone ed Anne in The Rake's Progress diretta da Diego Matheuz. Al Rossini Opera Festival nel 1997 canta la Petite messe solennelle con Juan Diego Flórez e Michele Pertusi e nel 2008 tiene un recital eseguendo musiche di Mozart, Rossini, Liszt e Verdi accompagnata da Magiera.

Nello stesso anno è Almirena nella première nel Teatro Massimo Vincenzo Bellini di Catania di "Rinaldo & C." di Azio Corghi con Valentina Valente e Federica Bragaglia. Dal 1997 è stata spalla di Luciano Pavarotti in oltre settanta concerti in giro per il mondo: Royal Albert Hall di Londra, Parigi, la Carnegie Hall di New York, Miami, Dublino, Beirut (davanti a 40.000 persone), Seoul, Bucarest, Hochland. Nel 2001 è Mrs. Alice Ford nel Falstaff con i Wiener Philharmoniker e Bryn Terfel diretta da Lorin Maazel al Festival di Salisburgo.

Per il Teatro Verdi (Trieste) nel 2001 è Mimì ne La bohème con Alfredo Mariotti diretta da Daniel Oren al Teatro Nuovo Giovanni da Udine e nel 2005 Marguerite in Faust (opera). Nel 2004 è Ilia in Idomeneo al Grand Théâtre di Ginevra.

Nuovamente alla Scala nel 2006 è Donna Anna nella prima rappresentazione di Don Giovanni con Francesco Meli e Ildebrando D'Arcangelo diretta da Gustavo Dudamel ripresa dalla RAI e nel 2009 è Madama Cortese nella prima di Il viaggio a Reims con Patrizia Ciofi, Daniela Barcellona e Bruno Praticò diretta da Dantone ripresa da Rai 2 ed Elettra nella prima di Idomeneo diretta da Myung-Whun Chung. Nel 2007 è Donna Anna nel Don Giovanni all'Opéra National de Paris.

Al Teatro Regio di Torino nel 2008 è Vitellia ne La clemenza di Tito con Giuseppe Filianoti diretta da Roberto Abbado protagonista di due trasmissioni televisive (Loggione - incentrata anche sull'aria “Non più di fiori vaghe catene”, la famosa aria-rondò cantata dalla Remigio - e Prima della Prima), nel 2012 Fiordiligi in Così fan tutte, nel 2014 Donna Elvira in Don Giovanni con Nicola Ulivieri e nel 2015 La contessa d’Almaviva ne Le nozze di Figaro ripresa da Prima della Prima di Rai 3 e trasmessa da Rai 5.

Per il Teatro dell'Opera di Roma nel 2010 è Elisabetta I Regina d'Inghilterra in Roberto Devereux con Alberto Gazale e Sonia Ganassi diretta da Bruno Campanella, nel 2011 Mimì ne La bohème con Ramon Vargas, Luca Salsi, Parodi, Loconsolo e Matteo Peirone diretta da James Conlon, nel 2013 Liù in Turandot e nel 2014 Mimì ne La bohème alle Terme di Caracalla. Nel 2012 è Donna Anna in Don Giovanni al Royal Opera House, Covent Garden di Londra. Dopo un primo inizio nel repertorio barocco dedica particolare attenzione alle opere di Mozart, cantando tutti i ruoli da protagonista delle maggiori opere del salisburghese: Le nozze di Figaro (Contessa e Susanna), Così fan tutte (Fiordiligi), La clemenza di Tito (Vitellia), Idomeneo (Elettra e Ilia), Il flauto magico (Pamina) e Don Giovanni (Donna Anna e Donna Elvira). Claudio Abbado la scelse giovanissima per interpretare il ruolo di Donna Anna in una prestigiosa edizione del Don Giovanni da lui diretta ed incisa dall'etichetta Deutsche Grammophon. Donna Anna è infatti il personaggio che ha più interpretato nel corso della sua carriera e che le ha dato inoltre l'opportunità di collaborare con Peter Brook.

Ha inoltre lavorato con altre importanti firme del panorama teatrale mondiale quali Pier Luigi Pizzi, Damiano Michieletto, Federico Tiezzi, Peter Mussbach, Luc Bondy, Joseph Franconi Lee, Karole Armitage, Massimo Ranieri, Mario Martone, John Copley, David McVicar, Hugo de Ana, Graham Vick, Paul Curran, Luca Ronconi, Francesca Zambello, Jonathan Miller. Collabora costantemente con importanti direttori quali Claudio Abbado, Roberto Abbado, Antonio Pappano, Lorin Maazel, Riccardo Chailly, Myung-Whun Chung, Jeffrey Tate, Daniel Harding, Gianluigi Gelmetti, Leone Magiera, Ottavio Dantone, Gary Bertini e molti altri.

È inoltre ospite fissa come protagonista nelle stagioni dei principali orchestre, teatri e festival musicali italiani ed esteri: Teatro alla Scala di Milano, Festival di Salisburgo, il Teatro San Carlo di Napoli, Sferisterio Opera Festival di Macerata, Teatro Comunale di Bologna, Ravello Festival, Rossini Opera Festival di Pesaro, Teatro dell'Opera di Roma, Teatro Petruzzelli di Bari, Teatro delle Muse di Ancona, Teatro la Fenice di Venezia, Teatro Regio di Torino, Festival di Aix-en-Provence, Royal Opera House Covent Garden di Londra, Royal Opera House di Muscat, Accademia di Santa Cecilia di Roma, Teatro de la Maestranza di Siviglia, Teatro Comunale di Firenze, Teatro Verdi di Trieste, Teatro Massimo di Palermo, Teatro Carlo Felice di Genova, Teatro Lirico di Cagliari, Reate Opera Festival di Rieti, Matteifestival, Teatro Comunale di Ferrara, Teatro Comunale Luciano Pavarotti di Modena, Théâtre de La Monnaie di Bruxelles, Opéra de Lausanne, Teatro Donizetti di Bergamo, Teatro Massimo Vincenzo Bellini di Catania, Teatro Verdi di Padova, Teatro Campoamor di Oviedo, Los Angeles Philharmonic, Tokyo Philharmonic Orchestra, Teatro Bolshoi di Mosca.

Il repertorio comprende poi alcuni ruoli verdiani nelle opere Falstaff (Alice), Otello (Desdemona), Simon Boccanegra (Amelia), La traviata (Violetta Valery) e nella Messa di requiem. Ha interpretato anche alcuni ruoli pucciniani in Tosca e La bohème (Mimì). Altre opere del suo repertorio sono Maria Stuarda e Roberto Devereux (Elisabetta) di Donizetti, Carmen (Micaela) di Bizet, Norma (Adalgisa e Norma) di Bellini, Faust (Marguerite) di Gounod, Il viaggio a Reims (Corinna e Madama Cortese) e L'inganno felice (Isabella) di Rossini, La carriera di un libertino (Anne) di Stravinskij, The Midsummer Night's Dream (Helena) di Britten, Orfeo ed Euridice (Euridice) di Gluck, Der Vampyr (Malwina) di Marschner, Chérubin (Nina) di Massenet, Giulio Cesare (Cleopatra) e Serse (Romilda) di Haendel, L'incoronazione di Poppea (Poppea e Ottavia) di Monteverdi.

Il critico musicale Elvio Giudici la considera un soprano «dalla voce ampia e di fascinoso timbro scuro, sostenuta da un'emissione che il solido appoggio rende morbida, duttile, compatta nei passaggi di registro». Soprano di livello internazionale, si è distinta per meriti professionali e culturali portando lustro alla città di Pescara e all'Abruzzo. Per questo recentemente è stata insignita del Ciattè d'oro, la massima onorificenza che la città di Pescara offre ai suoi figli più illustri, ed è stata nominata “Ambasciatore d’Abruzzo nel mondo”. Nel 2013 è Helena in Sogno di una notte di mezza estate (opera) allo Sferisterio di Macerata.

Nel 2014 è Tat'jana in Evgenij Onegin nel Teatro di San Carlo di Napoli, Anna Erisso nel Maometto secondo al Teatro dell'Opera di Roma e Donna Anna in Don Giovanni a Tokyo.

Repertorio[modifica | modifica wikitesto]

Repertorio operistico
Ruolo Titolo Autore
Adalgisa
Clotilde
Norma
Norma Bellini
Micaela Carmen Bizet
Helena A midsummer night's dream Britten
Tatiana Evgenij Onegin Čajkovskij
Maria Stuarda Maria Stuarda Donizetti
Elisabetta I Roberto Devereux Donizetti
Euridice Orfeo ed Euridice Gluck
Marguerite Faust Gounod
Cleopatra Giulio Cesare in Egitto Händel
Romilda Serse Händel
Malwina Der Vampyr Marschner
Nina Chérubin Massenet
Ottavia
Poppea
L'incoronazione di Poppea Monteverdi
Elettra
Ilia
Idomeneo Re di Creta Mozart
Contessa d'Almaviva
Susanna
Le nozze di Figaro Mozart
Donna Anna
Donna Elvira
Don Giovanni Mozart
Fiordiligi Così fan tutte Mozart
Pamina Die Zauberflote Mozart
Vitellia La clemenza di Tito Mozart
Eugenia La molinara Paisiello
Mimì La bohème Puccini
Floria Tosca Tosca Puccini
Liù Turandot Puccini
Isabella L'inganno felice Rossini
Anna Erisso Maometto secondo Rossini
Madama Cortese Il viaggio a Reims Rossini
Anna Trulove The Rake's Progress Stravinskij
Violetta Valery La traviata Verdi
Amelia Grimaldi Simon Boccanegra Verdi
Desdemona Otello Verdi
Mrs Alice Ford Falstaff Verdi

Discografia[modifica | modifica wikitesto]

Ha all'attivo diverse registrazioni discografiche sia di opere che di arie di Rossini, Tosti e Verdi: - Don Giovanni (Donna Anna) di W. A. Mozart, diretta da Claudio Abbado, Deutsche Grammophon;

  • Don Giovanni (Donna Anna) di W. A. Mozart, diretta da Daniel Harding, Virgin;
  • Maria Stuarda (Maria Stuarda) di G. Donizetti, diretta da Fabrizio Maria Carminati, Dynamic;
  • Norma (Adalgisa) di V. Bellini, diretta da Fabrizio Maria Carminati, Bongiovanni;
  • Chérubin (Nina) di G. Massenet, diretta da Emmanuel Villaume, Dynamic;
  • L'inganno felice (Isabella) di G. Rossini, diretta da Giancarlo Andretta, Mondo Musica;
  • La molinara (Eugenia) di G. Paisiello, diretta da Ivor Bolton, BMG Ricordi;
  • Stabat Mater di G. Rossini, diretta da Gianluigi Gelmetti, Agorà;
  • Sogno, arie di F. P. Tosti, al pianoforte Leone Magiera, Decca;
  • Gioachino Rossini - Arias, arie di G. Rossini, al pianoforte Leone Magiera, Decca;
  • Arie Sacre Verdiane, arie di G. Verdi, diretta da Myung-Whun Chung, Deutsche Grammophon.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]