Dr. House - Medical Division

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Dr. House - Medical Division
House MD Logo.png
Logo originale della serie televisiva
Titolo originale House, M.D.
Paese Stati Uniti d'America
Anno 2004-2012
Formato serie TV
Genere medical drama
Stagioni 8
Episodi 177
Durata 45 min (episodio)
Lingua originale inglese
Caratteristiche tecniche
Aspect ratio 16:9
Risoluzione 720p
Colore colore
Audio Dolby Digital 5.1
Crediti
Ideatore David Shore
Interpreti e personaggi
Doppiatori e personaggi
Casa di produzione Heel & Toe Productions, Bad Hat Harry Productions e NBC Universal Television
Prima visione
Prima TV Stati Uniti d'America
Dal 16 novembre 2004
Al 21 maggio 2012
Rete televisiva Fox
Prima TV in italiano (gratuita)
Dal 1º luglio 2005
Al 3 luglio 2012
Rete televisiva Italia 1 (st. 1-ep. 3x15, st. 6-7)
Canale 5 (ep. 3x16-st. 5, st. 8)
Prima TV in italiano (pay TV)
Dal 20 settembre 2006
Al 11 novembre 2012
Rete televisiva Fox (st. 1-3)
Joi (st. 4-8)
Premi

vedi Premi e candidature per Dr. House - Medical Division

(EN)
« Everybody lies. »
(IT)
« Tutti mentono. »
(Gregory House, Una prova per non morire)

Dr. House - Medical Division (House, M.D.) è una serie televisiva statunitense ideata da David Shore e Paul Attanasio e trasmessa da Fox a partire dal 2004; l'emittente televisiva ha ufficialmente accreditato Shore come creatore. La serie è incentrata attorno al ruolo del dottor Gregory House, un medico poco convenzionale ma dotato di grandi capacità ed esperienza, a capo di una squadra di medicina diagnostica presso il fittizio ospedale universitario Princeton-Plainsboro Teaching Hospital, nel New Jersey.

La serie trae ispirazione dai gialli del celebre detective Sherlock Holmes:[1] in ogni episodio ha luogo un giallo diverso che il protagonista, attraverso le proprie capacità mediche e deduttive, deve districare basandosi su vari indizi, spesso poco evidenti; infine, egli riesce quasi sempre a risolvere il puzzle medico e a salvare il paziente. I misteri medici sono invece stati ispirati da una rubrica del New York Times dedicata ai casi clinici particolarmente problematici.[2]

Dr. House è stato acclamato dalla critica e ha un alto livello di ascolto televisivo. La serie è stata tra i primi dieci programmi televisivi più seguiti negli Stati Uniti dalla sua seconda stagione alla quarta;[3][4][5] nella stagione televisiva 2008-2009, è scesa complessivamente sino al diciannovesimo posto.[6] Distribuito in 66 paesi, Dr. House è stato il programma televisivo più seguito al mondo nel 2008.[7] La serie ha ricevuto diversi premi, incluso un Peabody Award, due Golden Globe e tre Emmy Award.[8] L'8 febbraio 2012 il network Fox ha annunciato la chiusura della serie con l'ottava stagione,[9] che si è conclusa il 21 maggio 2012.

Dal punto di vista culturale, la serie televisiva – e più in particolare la figura del protagonista – ha fornito motivi di riflessione filosofica, etica e religiosa relativi al campo della medicina e della deontologia; diversi saggi pubblicati hanno approfondito questo aspetto della serie.

Produzione[modifica | modifica wikitesto]

Concezione[modifica | modifica wikitesto]

Nel 2004, i creatori David Shore e Paul Attanasio, insieme con Katie Jacobs, moglie di quest'ultimo, hanno proposto la serie (ancora senza titolo) alla Fox come un CSI della medicina, un giallo ospedaliero in cui i dottori investigano sui sintomi e sulle relative cause.[10] Attanasio, per creare questa serie drammatica ospedaliera di tipo procedurale, è stato ispirato dalla rubrica Diagnosi del The New York Times Magazine.[2] La Fox comprò la serie, ma l'allora presidente dell'emittente televisiva, Gail Berman, avvertì il team di produzione: «Voglio una serie medica, ma non voglio vedere camici bianchi che passeggino per il corridoio».[11] Jacobs ha detto che questa condizione è stata una delle tante che hanno portato all'ideazione del personaggio principale.[11]

David Shore, creatore e show runner della serie

Dopo che la Fox accolse la serie, essa assunse il titolo di lavorazione Chasing Zebras, Circling the Drain[12] (A caccia di zebre, in vita appesi a un filo); zebra nello slang medico corrisponde a una diagnosi inusuale od oscura.[13] L'iniziale premessa della serie era quella di una squadra di medici che lavorano insieme per cercare di «diagnosticare l'indiagnosticabile».[14] David Shore riteneva importante che ci fosse un interessante personaggio principale, qualcuno in grado di esaminare le caratteristiche personali dei pazienti e diagnosticare le loro malattie scoprendo i loro segreti e le loro bugie.[15] Come Shore e il team creativo esaminavano le possibilità del personaggio, la serie diventava meno procedurale e più incentrata sul protagonista.[16] Il personaggio fu chiamato House e diede il nome alla serie stessa. Shore ha in seguito sviluppato i vari personaggi e i loro caratteri e ha scritto la sceneggiatura dell'episodio pilota.[10] Bryan Singer, che ha diretto l'episodio pilota e ha avuto un ruolo principale nel casting, ha detto che «il titolo dell'episodio pilota sarebbe stato Everybody Lies (Tutti mentono) ed è questa la premessa della serie».[16] Shore ha affermato che i casi clinici dei primi episodi sono ispirati al lavoro di Berton Roueché, uno scrittore del The New Yorker fra il 1944 e il 1994 che si era specializzato nelle caratteristiche di casi medici insoliti.[17]

Shore ha tratto in parte il concetto del personaggio principale da una sua esperienza di paziente in un ospedale universitario.[18] Egli aveva preso un appuntamento per un dolore all'anca ma, arrivato in ospedale, il dolore era scomparso: «Sapevo che, non appena avessi lasciato la stanza, essi mi avrebbero inesorabilmente deriso e pensai che sarebbe stato interessante vedere un personaggio che lo facesse in realtà prima che lasciassero la stanza».[19] Un aspetto centrale nella premessa dello spettacolo era che il personaggio principale avrebbe dovuto avere un qualche handicap.[16] Inizialmente si era pensato di costringerlo sulla sedia a rotelle, ma la Fox scartò l'idea. Jacobs in seguito espresse la sua gratitudine per l'insistenza della Fox che portò a ripensare il personaggio, in quanto riportarlo sui propri piedi gli fornì un'importante e più ampia presenza fisica.[16] Gli sceneggiatori decisero infine di rendere il dottore zoppo per una diagnosi scorretta: egli avrebbe camminato con l'aiuto di un bastone e sarebbe stato dipendente da narcotici a causa del dolore alla gamba.[16] Il copione iniziale prevedeva un protagonista di 34 anni, ma Shore affermò che un Brad Pitt medico sarebbe risultato poco credibile.[20]

Produttori[modifica | modifica wikitesto]

Bryan Singer, produttore esecutivo della serie, ha diretto l'episodio pilota e il terzo episodio[21]

Dr. House è co-prodotto dalla Heel and Toe Films, Shore Z Productions, e dalla Bad Hat Harry Productions in associazione con Universal Media Studios per l'emittente televisiva statunitense Fox.[22] Paul Attanasio e Katie Jacobs, a capo della Heel and Toe Films; David Shore, a capo della Shore Z Productions, e Bryan Singer, a capo della Bad Hat Harry Productions, sono stati produttori esecutivi della serie sin dalla sua concezione.[18] Lawrence Kaplow, Peter Blake, e Thomas L. Moran sono entrati a fare parte dello staff come sceneggiatori all'inizio della prima stagione, dopo l'episodio pilota. Gli sceneggiatori Doris Egan, Sara Hess, Russel Friend e Garrett Lerner sono entrati a fare parte dello staff dalla seconda stagione. A Friend e Lerner, che sono partner di affari, era stato offerto un posto al lancio della serie, ma l'avevano rifiutato. Dopo aver osservato il successo della serie, hanno accettato quando Jacobs ripropose loro il lavoro l'anno successivo.[23] Dall'inizio della quarta stagione Moran, Friend e Lerner sono diventati anche produttori esecutivi, unendosi ad Attanasio, Jacobs, Shore e Singer.[24] Hugh Laurie è stato produttore esecutivo di due episodi, il secondo e il terzo della quinta stagione (Non è cancro[25] e Eventi avversi[26]).

Shore è lo showrunner di Dr. House.[27] Alla fine della quinta stagione, 24 sceneggiatori hanno contribuito al programma. I più prolifici sono stati Kaplow (16 episodi), Shore (14), Blake (13), Moran (12), Friend (11), Lerner (11) e Egan (10).

Deran Sarafian ha diretto 22 episodi alla fine della quinta stagione. Fra più di tre dozzine di altri registi che hanno lavorato alla serie, solo Greg Yaitanes ha diretto dieci episodi.[24]

Elan Soltes è stato il supervisore agli effetti speciali dall'inizio della serie.[28] Lisa Sanders, un'assistente clinica, professoressa alla Yale School of Medicine, è il supervisore tecnico della serie. Ella è la scrittrice della rubrica Diagnosi che ha ispirato la premessa della serie.[29] Secondo Shore, «tre differenti dottori [...] controllano tutto ciò che facciamo».[30] Bobbin Bergstrom, una vera infermiera, è il supervisore medico del programma ed è apparsa sul set, nel ruolo di infermiera, in 97 episodi.[31]

Casting[modifica | modifica wikitesto]

Il protagonista[modifica | modifica wikitesto]

All'inizio, i produttori cercavano qualcuno che incarnasse «la quintessenza dell'americano» per recitare nel ruolo di Gregory House.[32] In particolare, Bryan Singer era convinto che il ruolo non potesse essere interpretato da qualcuno non americano.[15] Durante il casting, l'attore Hugh Laurie era in Namibia per recitare nel film Il volo della fenice. Registrò l'audizione in un bagno dell'albergo in cui alloggiava, l'unico posto con un'illuminazione sufficiente[33] e si scusò per il proprio aspetto[34] (Singer lo paragonò ad un «video di Bin Laden»).[35] Laurie improvvisò, usando un ombrello come bastone. Singer fu molto impressionato dalla sua recitazione e commentò come l'«attore americano» fosse stato in grado di cogliere il personaggio.[15][20] Singer non era a conoscenza del fatto che Laurie fosse inglese, a causa del suo convincente accento americano. Laurie in seguito attribuì l'accento ad «una gioventù sprecata a guardare troppa TV e troppi film».[32] Sebbene attori più famosi, come Denis Leary, Rob Morrow e Patrick Dempsey, fossero stati considerati per il ruolo, Shore, Jacobs e Attanasio furono impressionati allo stesso modo di Bryan Singer dall'audizione di Laurie e lo scelsero per il ruolo.[36]

In seguito Laurie ha rivelato che, finché non ebbe letto l'intero copione dell'episodio pilota, pensava che il personaggio principale della serie sarebbe stato il dottor James Wilson e di dover interpretare un personaggio secondario.[37] Hugh Laurie, figlio del dottore Ran Laurie, ha affermato di sentirsi colpevole per «essere pagato di più per diventare una versione falsa del proprio padre».[32] Dall'inizio della terza stagione venne pagato attorno ai 300.000 dollari per episodio;[2] dall'inizio della quinta stagione la quota levitò, arrivando a 400.000 dollari, rendendolo uno degli attori televisivi più pagati.[38]

I co-protagonisti[modifica | modifica wikitesto]

Robert Sean Leonard cropped2.jpg Lisa Edelstein @ Farm Sancutary Gala 2006.jpg
Robert Sean Leonard, a sinistra, interpreta James Wilson e Lisa Edelstein, a destra, interpreta Lisa Cuddy

Robert Sean Leonard ricevette il copione per le serie televisive Numb3rs e Dr. House.[39] Inizialmente decise di fare l'audizione per Numb3rs, che gli piaceva di più, ma vide che il personaggio che avrebbe dovuto interpretare, Charlie Eppes, era presente in troppe scene; in seguito ha affermato che «Meno è il lavoro, più io sono felice».[39] Dopo aver fatto l'audizione per Dr. House, Robert aveva avuto l'impressione che questa non fosse andata molto bene, ma la sua lunga amicizia con Singer lo aiutò ad ottenere la parte del dottor James Wilson.[39][40]

A Singer piacque la recitazione di Lisa Edelstein nel ruolo di una prostituta in West Wing - Tutti gli uomini del Presidente e le spedì una copia del copione dell'episodio pilota.[41] Edelstein fu attratta dalla qualità della sceneggiatura e dai «dialoghi scattanti» del suo personaggio con House: accettò così il ruolo della direttrice Lisa Cuddy.[41]

La prima squadra[modifica | modifica wikitesto]

Il manager dell'attore australiano Jesse Spencer gli consigliò di partecipare all'audizione per il ruolo del dottor Robert Chase. Inizialmente l'attore credeva che la serie fosse simile a General Hospital, ma cambiò idea dopo aver letto il copione.[42] Dopo essere stato scelto per la parte, Spencer persuase i produttori della serie a rendere il suo personaggio australiano.[43] Anche Patrick Dempsey fece l'audizione per il ruolo di Chase; in seguito egli divenne noto per la sua interpretazione del dottor Derek Shepherd, di Grey's Anatomy.[44]

Omar Epps, che interpreta il dottor Eric Foreman, è stato ispirato dalla sua precedente interpretazione del dottor Dennis Gant nella serie televisiva drammatica ospedaliera E.R. - Medici in prima linea, della NBC.[45]

Jennifer Morrison trovava che la sua audizione per la parte della dottoressa Allison Cameron fosse stata un completo disastro.[46] Tuttavia Bryan Singer, che prima del provino aveva visionato alcune delle sue precedenti interpretazioni tra cui quella di Dawson's Creek, era già intenzionato a sceglierla per il ruolo.[46]

La seconda squadra[modifica | modifica wikitesto]

Alla fine della terza stagione, in Errore umano, House licenzia Chase, mentre Cameron e Foreman si dimettono. House deve così assumere una nuova squadra diagnostica: inizialmente riunisce quaranta candidati, ma, nel corso degli episodi, li licenzia a poco a poco; i nuovi attori scelti non erano molto conosciuti, perché, secondo David Shore, «se ci fossero stati trentasette sconosciuti e tre volti noti, si sarebbe capito subito chi sarebbe stato assunto». Inizialmente si pensava di assumere due nuovi attori, da unire a Omar Epps, che sarebbe stato reintegrato, ma in seguito i nuovi attori divennero tre (comunque, anche Jesse Spencer e Jennifer Morrison sono rimasti nel cast, anche se i loro personaggi hanno cambiato ruolo).[47] Esclusi i primi due, veniva scartato un solo candidato per episodio: così, né gli attori né i produttori sapevano chi sarebbe rimasto e si è creata una situazione simile a quella descritta nella serie.[48] Nell'episodio Giochi House termina le selezioni e assume la propria squadra: oltre a Foreman ci sono Chris Taub (Peter Jacobson), Lawrence Kutner (Kal Penn) e Remy "Tredici" Hadley (Olivia Wilde).[49]

I candidati esclusi non sono ritornati nella serie, eccetto Amber Volakis (Anne Dudek), che è rimasta per il resto della stagione come compagna di Wilson[50] e nella quinta stagione come allucinazione di House. Katie Jacobs ha dichiarato che gli attori venivano selezionati in base ad un unico tipo di audizione, iniziata con la serie: gli sceneggiatori votavano su chi tenere, basandosi sui propri personaggi preferiti. Alla fine della quinta stagione Kal Penn ha lasciato la serie per un incarico politico presso la Casa Bianca.[51]

Altri dottori assunti[modifica | modifica wikitesto]

All'inizio della sesta stagione dopo essere tornato dall'ospedale psichiatrico, House ha bisogno di una nuova squadra che sarà composta da Chase, Foreman, Taub e Tredici.

Nell'ottava stagione dopo essere stato in prigione e, dopo che Foreman è diventato il capo dell'ospedale, House viene riassunto e gli viene assegnata una sola assistente: Chi Park. Dopo aver trovato i soldi House assume Jessica Adams, e riassume Chase e Taub.

I personaggi secondari[modifica | modifica wikitesto]

Il personaggio di Edward Vogler fu creato per un "ordine" della Fox ai produttori della serie: Gail Berman, allora a capo dell'emittente minacciò David Shore, dopo aver contattato Jeff Zucker, presidente della NBC Universal (la cui casa produttrice Universal Media Studios è la principale delle quattro che produce la serie), di tagliare sei episodi della serie se non avesse introdotto un antagonista. Shore inizialmente rifiutò l'idea, ma poi accettò per salvare la serie: durante l'arco di episodi con questo personaggio, tuttavia, l'ascolto televisivo diminuì, per cui venne eliminato presto.[52] Riguardo al personaggio di Vogler, Shore ha affermato: «Noi vogliamo qualcuno che possa veramente scontrarsi con lui [con House], qualcuno che possa veramente imporsi emotivamente, fisicamente e psicologicamente come lui e possa tenergli testa». «Chi McBride è così maestoso. È letteralmente una persona che si impone psicologicamente».

Per il ruolo di Stacy Warner, David Shore ha spiegato di volere Sela Ward perché è stata la prima persona a cui si avvicinò lo staff di sceneggiatori della serie,[53][54] aggiungendo che ella recita in un modo «semplice e convincente».[55] Inizialmente, Sela Ward non era interessata al ruolo perché, dopo la cancellazione di Ancora una volta, aveva intenzione di passare più tempo con i propri figli[56], motivo per cui aveva scartato le precedenti offerte di CSI: Miami e Desperate Housewives.[57]; comunque cambiò idea dopo aver visto la serie, perché pensò che «sarebbe stato divertente farne parte».[56]

David Morse non aveva molta familiarità con la serie: dopo averne visti alcuni episodi, rimase stupito del fatto che avesse un ascolto così alto con un «tale idiota» come protagonista.[58] Quando l'attore comunicò ad alcuni amici di vecchia data l'offerta di lavoro come attore per la serie nel ruolo dell'investigatore Michael Tritter, la loro reazione entusiasta lo spinse ad accettare.[58][59] Katie Jacobs, produttrice esecutiva del programma, è stata impressionata dall'interpretazione di Morse.[59] Nel 2006, in un'intervista con TV Guide, l'attore ha detto di aver discusso con gli sceneggiatori per un'eventuale ritorno del suo personaggio, ma era «praticamente impossibile» che questi tornasse in una delle stagioni successive.[60]

Episodi[modifica | modifica wikitesto]

La serie televisiva è composta da otto stagioni, per un totale di 177 episodi, andati in onda tra il 2004 e il 2012. L'ultima stagione è andata in onda in Italia su Canale 5 dal 24 aprile al 3 luglio 2012.

Stagione Episodi Prima TV USA Prima TV Italia
Prima stagione 22 2004-2005 2005
Seconda stagione 24 2005-2006 2006
Terza stagione 24 2006-2007 2007
Quarta stagione 16 2007-2008 2008
Quinta stagione 24 2008-2009 2009
Sesta stagione 22 2009-2010 2010
Settima stagione 23 2010-2011 2011
Ottava stagione 22 2011-2012 2012

Personaggi e interpreti[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Personaggi di Dr. House - Medical Division.

Personaggi principali[modifica | modifica wikitesto]

  • Gregory House (stagioni 1-8), interpretato da Hugh Laurie, doppiato da Sergio Di Stefano (stagioni 1-6) e da Luca Biagini (stagioni 7-8).[24][61]
    Primario del reparto di medicina diagnostica, specializzato in nefrologia e infettivologia. Si presenta con un atteggiamento burbero, menefreghista, pigro nei confronti dei suoi colleghi e dei suoi pazienti, giustificando parzialmente i suoi atteggiamenti per via di una menomazione della gamba destra che gli impedisce di camminare correttamente, dovuta ad un infarto che gli ha causato la perdita di una percentuale del muscolo del quadricipite e una necrosi dei tessuti nervosi che risfocia in un dolore cronico. Combatte questo dolore con un potente analgesico a base oppiacea chiamato Vicodin, al quale ormai è completamente assuefatto. Anche se nell'essenza è comunque un individuo coscienzioso ed estremamente sensibile, non ama visitare i suoi pazienti, lo fa solo se costretto dalle situazioni, giustificando il suo comportamento con la celebre frase everybody lies (tutti mentono).
  • Lisa Cuddy (stagioni 1-7), interpretata da Lisa Edelstein, doppiata da Roberta Pellini.[24][61][62]
    Direttrice sanitaria dell'ospedale, pratica ormai raramente la sua professione, preferendo la parte amministrativa. La sua specializzazione è endocrinologia. Vorrebbe avere un figlio ma nonostante i numerosi metodi a cui fa ricorso non riesce a rimanere incinta; comunque nell'episodio Gioia al mondo della quinta stagione riesce ad adottare una neonata di una sua paziente. È il capo di House ed è anche l'unica che riesca a tenergli testa nelle discussioni. Deve spesso vedersela con le sue battute sessiste e con la sua logica.
  • James Wilson (stagioni 1-8), interpretato da Robert Sean Leonard, doppiato da Roberto Certomà.[24][61]
    Primario del reparto di oncologia, è il migliore e unico amico del dottor House. Il suo buonismo lo ha portato a trascurare la moglie per l'ospedale. Divorziato tre volte, ha avuto una relazione extraconiugale con una paziente e con una ex sottoposta di House, Amber. Nel finale di stagione Amber morirà dopo un incidente su un Bus sul quale è presente anche House, e ciò interromperà per qualche mese l'amicizia tra quest'ultimo e Wilson. Nell'ottava e ultima serie gli viene diagnosticato un cancro resistente alle cure, e decide di godersi in totale libertà gli ultimi 5 mesi di vita che gli restano senza sottoporsi a terapie volte ad allungare la sua speranza di vita.
  • Eric Foreman (stagioni 1-8), interpretato da Omar Epps, doppiato da Tony Sansone.[24][61]
    Specializzato in neurologia. La sua ambizione è essere un medico stimato ma assomiglia sempre più ad House. È il primo a dimettersi dalla squadra diagnostica di House alla fine della terza stagione, ma è l'unico a ritornarci nel corso della stagione successiva. Nel corso dell'ottava ed ultima stagione prende il posto di Lisa Cuddy come Direttore sanitario dell'ospedale e capo di House.
  • Robert Chase (stagioni 1-8), interpretato da Jesse Spencer, doppiato da Stefano Crescentini.[24][61]
    Specializzato in terapia intensiva. Figlio di un reumatologo stimato, con cui tuttavia non va d'accordo, in quanto lo ritiene responsabile della morte della madre, a causa della sua vita fedifraga. Si sente in dovere di dimostrare di aver ottenuto il posto per bravura e non per pressione del padre: questo suo carattere lo porta a tradire House in più occasioni. Si presenta come un cinico, ma nel corso degli episodi svela anche un lato più sentimentale. Si sposa con Cameron, dopo una relazione che dura dalla terza alla quinta stagione.
  • Allison Cameron (stagioni 1-6), interpretata da Jennifer Morrison, doppiata da Emanuela D'Amico.[24][61]
    Specializzata in immunologia. È vedova di un malato di cancro, che aveva sposato per supportarlo nel dolore della malattia, di cui sarebbe presto morto. Probabilmente è per lo stesso motivo che nelle prime stagioni prova attrazione per House. Ha una relazione col dottor Chase col quale si sposa nell'ultimo episodio della quinta stagione.

Il dottor Chase e la dottoressa Cameron hanno fatto parte della squadra del dottor House nel reparto di medicina diagnostica fino alla terza stagione. Nella quarta stagione viene stravolto il cast delle tre precedenti stagioni introducendo i seguenti personaggi:

  • Remy "Tredici" Hadley (in originale: Remy "Thirteen" Hadley) (stagioni 4-8), interpretata da Olivia Wilde, doppiata da Laura Lenghi.[24][61]
    Soprannominata Tredici per il numero che portava al collo durante la selezione del personale, per molto tempo non viene rivelato nulla di lei, nemmeno il nome; è specializzata in medicina interna; House scopre che potrebbe avere la corea di Huntington, malattia genetica che uccise la madre. Alla fine della quarta stagione viene convinta a fare il test, che si rivela positivo. Ha una relazione con Foreman.

Camei e guest star[modifica | modifica wikitesto]

Il cantante Dave Matthews è apparso nell'episodio Mezzo genio
  • Bryan Singer, regista di film come X-Men, X-Men 2, I soliti sospetti, nonché produttore della serie e regista dei primi episodi, compare in un cameo all'inizio dell'episodio della prima stagione Una vita per un'altra vita, nei panni probabilmente di sé stesso: una stella del baseball sta promuovendo una campagna contro la droga, e dietro la cinepresa si scorge proprio il volto di Bryan Singer, che interrompe la registrazione per redarguire l'attore. In una scena seguente, la moglie del giocatore si avvicina al marito e per un attimo si scorge la sedia del regista con il suo nome scritto sopra, inoltre la donna lo saluta proprio chiamandolo Bryan.[63]
  • Nel penultimo episodio della prima stagione Il caso House compare Carmen Electra, modella, attrice e personaggio televisivo statunitense, nelle vesti di una paziente immaginaria durante due casi clinici che House descrive agli studenti di medicina nel corso di una supplenza.[64]

Ispirazioni letterarie[modifica | modifica wikitesto]

Ispirazione letteraria da Sherlock Holmes[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Connessioni tra Sherlock Holmes e Dr. House - Medical Division.
Sherlock Holmes è servito come ispirazione per la serie

Le similitudini tra Gregory House e il famoso detective immaginario Sherlock Holmes appaiono nel corso della serie;[1][68] Shore ha spiegato di essere sempre stato un fan di Sherlock Holmes e di ritenere uniche le caratteristiche del personaggio, l'indifferenza che ha nei confronti dei suoi clienti.[19] La somiglianza è evidente in vari elementi della trama della serie.

Infatti gli approcci poco ortodossi che House usa per fare le diagnosi, cure estreme ed una prode psicologia e razionalità nel risolvere i casi, così come la sua riluttanza nell'accettare i casi che non lo interessano, sono stati più volte causa di conflitto tra lui e i suoi colleghi. Il medico mostra anche carente simpatia per i suoi pazienti e non li va quasi mai a visitare, una pratica che gli permette di avere maggior tempo a disposizione per risolvere enigmi patologici.[69]

Grande parte della trama è incentrata sull'uso di Vicodin da parte di House, per gestire un dolore originario da un infarto avvenuto molti anni prima al suo muscolo retto del quadricipite femorale, un infortunio che lo costringe a camminare col bastone. Nonostante i suoi colleghi, i dottori James Wilson e Lisa Cuddy, lo abbiano incoraggiato ad andare in riabilitazione varie volte, finora, nessun tentativo ha avuto successo. Questa dipendenza è una delle molte somiglianze a Sherlock Holmes, che era dipendente dalla cocaina. Entrambi inoltre sperimentano altre droghe, come la morfina.[1]

È interessante sapere che la creazione del personaggio del famoso detective fu a sua volta ispirata da un dottore che Arthur Conan Doyle conobbe all'ospedale di Edimburgo dove era andato dopo aver ottenuto il master in chirurgia. Questo medico chirurgo scozzese, Joseph Bell, di cui Doyle divenne anche assistente per un breve periodo, era un medico freddo e brillante, che utilizzava nel suo lavoro un metodo scientifico e grandi abilità deduttive attraverso l'osservazione, tanto che, come descrive Doyle stesso, esaminando uno sconosciuto riusciva ad indovinarne, in base all'aspetto, l'occupazione e le recenti attività. Perciò il personaggio di House può essere visto come l'idea che chiude il cerchio di Sherlock Holmes.[1][70]

Similitudini con altri personaggi letterari[modifica | modifica wikitesto]

L'investigatore Michael Tritter è stato paragonato all'ispettore Javert

Ambientazione[modifica | modifica wikitesto]

La maggior parte delle vicende della serie televisiva si svolge all'interno del fittizio Princeton-Plainsboro Teaching Hospital, ospedale universitario di Princeton, nel New Jersey.[74]

Vi sono tuttavia ulteriori scene in luoghi diversi: la parte iniziale di ogni episodio è ambientata solitamente nel luogo dove il futuro paziente inizia a sentirsi male. Inoltre vi sono state diverse scene nel parco e nel parcheggio dell'ospedale, a casa di House, di Wilson e di altri personaggi (Cuddy, Foreman, Kutner, Taub). Quasi ad ogni episodio è presente una scena ambientata nella casa del paziente, che i medici della squadra di House, sotto comando di quest'ultimo, devono perquisire per procurarsi notizie di rilevanza medica sul paziente. Talvolta, seppur più raramente, i personaggi si ritrovano in negozi, pub, ristoranti.

La sesta stagione della serie ha invece inizio nel fittizio ospedale psichiatrico Mayfield Psychiatric Hospital, nel quale House viene ricoverato al termine dell'ultimo episodio della quinta stagione, Ora ambedue le parti.[75]

Stile e località di ripresa[modifica | modifica wikitesto]

Il Frist Campus Center è la fonte delle riprese aeree del PPTH

Dr. House è spesso filmato usando il metodo walk and talk,[11][76] tecnica di ripresa usata anche in molte altre serie televisive, da E.R. - Medici in prima linea a West Wing - Tutti gli uomini del Presidente.[77] La tecnica consiste nell'uso di una carrellata per le riprese, mostrando due o più personaggi camminare mentre parlano.[77] La produttrice esecutiva Katie Jacobs ha affermato che questa tecnica viene usata spesso perché «inserire una scena in movimento è un... modo per creare urgenza e intensità»;[11] ella ha inoltre fatto notare «il fatto che Hugh Laurie sia alto 1,89 m, più di tutti gli altri, perché ciò rende certamente i dialoghi a piedi più scoppiettanti».[11] Nancy Franklin del The New Yorker ha descritto la serie come «eccezionale, con effetti speciali delle viscere dei pazienti come quelli di Viaggio allucinante. Scommetto che non sai che quando i tuoi reni collassano fanno un suono simile a quello della plastica a bolle che scoppietta».[78] «Cineprese ed effetti speciali non viaggiano solo verso la gola» del paziente, ha osservato un altro critico, «ma dal naso sino dentro il cervello e le gambe».[79] Invece di basarsi solo su immagini generate al computer, per le parti interne del corpo vengono usate miniature e la tecnica del controllo del movimento (motion control photography),[28] che consiste nella precisa ripetizione dei movimenti dalla cinepresa. Nell'ultimo episodio della quarta stagione, Il cuore di Wilson, è stato creato un effetto speciale particolare sovrapponendo le riprese degli organi interni a quelle del corpo del paziente. Molte delle stanze usate per le riprese sono allestite con una varietà di oggetti non previsti dal copione, che permettono a Hugh Laurie di improvvisare i movimenti, rivelando alcuni aspetti del suo personaggio e della trama.[11]

L'episodio pilota è stato girato in Canada, mentre le riprese dei susseguenti episodi hanno avuto luogo in uno studio della Fox a Century City, quartiere di Los Angeles.[30] Bryan Singer ha scelto Princeton, comune nei pressi del quale crebbe e si laureò, come ambientazione della serie.[18] Per le riprese esterne dell'ospedale è stato scelto il Frist Campus Center dell'Università di Princeton.[74][80] Le riprese dell'episodio Mezzo genio, in cui hanno recitato anche Dave Matthews e Kurtwood Smith, hanno avuto luogo nell'University of Southern California.[81] La prima di stagione della sesta stagione è stata girata nell'abbandonato Greystone Park Psychiatric Hospital situato nel New Jersey, il set del fittizio ospedale psichiatrico Mayfield Psychiatric Hospital.[75]

Panoramica sulla serie[modifica | modifica wikitesto]

Sequenza di apertura[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Colonna sonora di Dr. House - Medical Division.
House e la prima squadra in un fotogramma della sequenza di apertura

Nella versione statunitense, così come nelle versioni trasmesse nella maggior parte dei paesi, la sigla musicale della serie è il brano Teardrop dei Massive Attack, ma per problemi di diritto d'autore esso non è stato utilizzato in America latina, Australia, Belgio, Germania, Gran Bretagna, Grecia, Hong Kong, Israele, Italia, Nuova Zelanda, Olanda, Portogallo, Spagna, Svizzera, Ungheria. La canzone, normalmente cantata da Elizabeth Fraser, ex cantante dei Cocteau Twins, nella sigla è solo strumentale, sebbene nell'episodio Il cuore di Wilson essa sia cantata da José González.[2]

Nei paesi sopraelencati, il tema d'apertura della prima stagione è stato sostituito da una melodia intitolata House, composta appositamente per la serie da Scott Donaldson e Richard Nolan. Nella seconda stagione è stato usato un brano simile, utilizzato in precedenza nei titoli di coda del cofanetto DVD statunitense. L'unico episodio in cui non è presente la sigla è il pilota;[2] eccezionalmente nell'episodio speciale Piegato, al posto della normale sigla, è presente una sequenza di immagini che mostrano il ricovero di House, accompagnata dalla canzone No Surprises dei Radiohead. Inoltre nell'episodio Andare avanti la sigla viene tagliata e compare solamente per qualche secondo la scritta "House" senza nessuna canzone di sottofondo.

La sequenza di immagini di apertura di ogni stagione inizia con una H riquadrata con, sullo sfondo, l'immagine di una risonanza magnetica alla testa; in seguito si passa con una dissolvenza all'immagine, tratta dall'episodio pilota, in cui House che studia un esame fatto alla paziente, con sovrapposto il logo della serie, che viene ripetuto successivamente su uno sfondo nero. Successivamente viene presentata una veduta esterna dell'ospedale (nella prima versione dell'episodio pilota vi erano un minuto e mezzo di riprese aeree) seguita dai nomi degli attori del cast principale delle prime tre stagioni e di David Shore: prima Hugh Laurie, poi il resto del cast ordine alfabetico (Edelstein, Epps, Leonard, Morrison, Spencer) con Shore alla fine.[74]

Ogni nome è accompagnato da una parte del corpo tranne quello di Jennifer Morrison: Hugh Laurie dal modello di una testa con l'encefalo esposto, Lisa Edelstein dalla riproduzione delle ramificazioni terminali di un assone, Omar Epps da una radiografia del torace, Robert Sean Leonard da un'immagine dell'encefalo in veduta ventrale. Inizialmente era stato progettato di mettere anche un bastone e un barattolo di Vicodin, ma la Fox si oppose. Il nome di Jennifer Morrison è accompagnato da una veduta del lago Carnegie di Princeton (in cui è ambientata la serie), quello di Jesse Spencer da un disegno simil-vecchio di una colonna vertebrale vista dal lato sinistro che appartiene al libro di medicina Anatomia del Gray.[82][83] Segue poi un frammento di un episodio in cui House e la sua prima squadra diagnostica camminano nel corridoio dell'ospedale. Per ultima appare la scritta Created by David Shore e, subito sotto, l'immagine di una sezione anatomica del torace priva dei piani cutaneo e muscolare, con lo scheletro bene in vista e i visceri della cavità toracica, in secondo piano e tratteggiati sul piano osseo, e della loggia anteriore del collo, posta superiormente.[84]

Katie Jacobs ha spiegato che le immagini non hanno un particolare significato, tranne quella in cui appare il nome di David Shore: il fatto che, al posto della testa, ci sia il suo nome vuole significare che egli è il cervello della serie.[82]

Nel 2005 la sequenza d'apertura è stata nominata per un Creative Arts Emmy nella categoria di migliore design della sigla principale.[85] Nel 2010, con la settima stagione, la sequenza di apertura è cambiata: il nome di Jennifer Morrison non appare più in quanto l'attrice non fa più parte del cast della serie; a sostituirla vi sono i nomi di Olivia Wilde e Peter Jacobson.

Struttura degli episodi[modifica | modifica wikitesto]

All'inizio di ogni episodio viene presentato il momento subito precedente a quello in cui il futuro paziente inizia a sentirsi male (a volte un'altra persona sembra essere malata e manifesta sintomi leggeri prima di questo momento, come in Tutto per tutto), seguito dalla sigla iniziale: in seguito House, dopo aver letto la diagnosi, propone alla sua squadra una diagnosi differenziale e scrive i sintomi su una lavagnetta con un pennarello: ogni membro propone una malattia e si procede con i vari test; la situazione si ripete ogni volta che il paziente mostra un nuovo sintomo, finché non viene trovata la soluzione, fornita quasi sempre da House, spesso illuminato da un discorso con Wilson su un argomento non pertinente alla diagnosi.[14]

Frequentemente ci sono degli ostacoli alla risoluzione del caso: condizioni particolari della salute del paziente che impediscono di eseguire esami (ad esempio Tutto torna), dilemmi etici (Un cane è per sempre) o il paziente stesso, che ostacola una diagnosi, mentendo per nascondere un proprio segreto (Emancipazione); House deve perciò riuscire ad aggirare questi problemi per poter formulare una diagnosi. Molto spesso sono presenti anche scene in ambulatorio, dal carattere solitamente comico e grottesco (Madre controllo), durante le quali House è costretto ad occuparsi di quei casi medici talmente banali che il diagnosta cerca sempre di evitare tale incombenza; nonostante ciò essi gli forniscono talvolta un'illuminazione sul caso principale (Al sicuro).[14]

In diverse occasioni si aggiungono a questi altri piccoli o grandi problemi nati al di fuori del contesto ospedaliero. Essi legano assieme più personaggi e si risolvono spesso all'interno dello stesso episodio (come il finto cancro di House in Mezzo genio), portano a momenti di svolta nelle relazioni fra i personaggi (Caccia al topo) o rappresentano situazioni di vita quotidiana (come la sfida fra House e Wilson in Gioia al mondo). Essi sono utili a mostrare ed a chiarire alcuni degli aspetti caratteriali dei personaggi (Senza dolore). Talora vengono infine introdotte delle storyline che si sviluppano in più episodi (Pazzi d'amore).[14]

Casi clinici[modifica | modifica wikitesto]

Il reparto che House (specialista infettivologo e nefrologo) dirige è di medicina diagnostica, occupato solitamente da casi clinici piuttosto complessi. Tra i pazienti vi possono essere comuni pazienti dell'ospedale che manifestano sintomi atipici, pazienti che hanno già consultato in precedenza diversi medici senza alcun risultato (per cui le diagnosi più semplici e banali sono di solito quelle scartate subito), vi sono clienti facoltosi che pretendono l'eccellenza medica, anche a costo di non seguire il protocollo medico.[2] Altri casi sono scelti da House perché è interessato da essi per la stranezza[86] o perché affrontano il tema del dolore, con cui House è costretto a convivere;[87] altre volte House ne è attratto per motivi particolari[88] o personali.[89] Altre volte House prende un caso perché interessato da una caratteristica del paziente, che spesso rappresenta un motivo di riflessione, sia per House che per lo spettatore stesso, su tematiche relative all'etica, come l'eutanasia in Intrappolato, alla religione, come in Sul filo dell'errore, House e Dio e Infedele, e alla filosofia.[90]

Molti insoliti casi medici sono stati ispirati dagli articoli e dai libri di Berton Roueché, come affermato dall'ideatore David Shore;[17] un caso in particolare è avvenuto nel febbraio del 2014 nell'ospedale di Marburgo, in Germania, dove un uomo è stato salvato da un medico che ha ammesso di essersi ispirato proprio a un episodio della serie TV.[91][92][93][94]

Trama generale[modifica | modifica wikitesto]

In Disintossicarsi viene trattato per la prima volta il tema della dipendenza da Vicodin, spesso ripreso dalla serie
Prima stagione
Nell'episodio pilota Una prova per non morire vengono presentati i personaggi e, nella squadra di House, viene approfondito soprattutto quello di Cameron in relazione a ciò che prova per il capo; in Disintossicarsi viene esaminata pienamente la dipendenza di House dal Vicodin; da Sotterfugi a Il minore dei mali House rischia il licenziamento in seguito all'entrata, come capo del consiglio di amministrazione dell'ospedale, di Edward Vogler, un miliardario che vuole tagliare il reparto di House ma che viene infine cacciato dalla Cuddy. In Il caso House viene spiegata la ragione per cui il diagnosta zoppichi e viene introdotta l'avvocatessa Stacy Warner, ex compagna del diagnosta, e nell'episodio successivo, Un uomo solo, compare suo marito, Mark Warner, che viene curato da House.
Seconda stagione
In Padri e figli vengono mostrati i genitori di House ed esplicati i rapporti col figlio; a partire da Vortice viene ripreso il rapporto fra House e Stacy, che riavvicinandosi sempre più, porta la donna a scegliere di rinunciare a Mark per il medico, ma quest'ultimo rifiuta di intraprendere una nuova relazione (È meglio sapere). In Caccia al topo Chase e Cameron, la quale è sotto l'effetto delle anfetamine, vanno a letto insieme. In Euforia (episodio doppio composto da Parte I e Parte II) Foreman si ammala e rischia di morire, ma si salva; nell'ultimo episodio della serie, Mr. Jekyll e Dr. House, un uomo spara a House in ospedale, che si fa operare con la ketamina nella speranza che sparisca anche il dolore alla gamba.
Terza stagione
Inizialmente il dolore alla gamba sembra scomparso, ma poi torna, con enorme dispiacere per House; in Pazzi d'amore Michael Tritter, un investigatore di polizia, incrimina il diagnosta per possesso di droga: i due finiscono in tribunale e, in Parole e fatti, il medico viene assolto grazie alla falsa testimonianza della Cuddy. In Errore umano Foreman e Cameron si dimettono e Chase viene licenziato; quest'ultimo e l'immunologa si fidanzano.
Quarta stagione
House è costretto ad assumere una nuova squadra diagnostica, cosa che fa radunando quaranta candidati e "scartandoli" a poco a poco, finché, in Giochi non ne rimangono solo tre, Lawrence Kutner, Chris Taub e Tredici, oltre a Foreman che è stato riassunto. Una della candidate non assunte, Amber Volakis, intraprende una relazione con Wilson, ma in La testa di House ha un incidente mentre è in autobus con House e muore tragicamente in Il cuore di Wilson; la tragedia allontana notevolmente Wilson da House.
Quinta stagione
In Non è cancro viene introdotto Lucas Douglas, investigatore privato assunto da House per spiare Wilson che si è definitivamente distaccato da lui; in Impronte genetiche muore John House, padre del diagnosta, e Gregory e Wilson si riappacificano; in Dolci chili di troppo Tredici aderisce ad un trial clinico per la malattia di Huntington eseguito da Foreman; i due si fidanzano, con un bacio, in Gioia al mondo. Nello stesso episodio Cuddy, che da lungo tempo cercava in tutti i modi di avere un figlio, riesce finalmente ad adottare la neonata tanto sospirata. In Il patto sociale Wilson parla con suo fratello, che non vedeva da nove anni. Nel ventesimo episodio Una spiegazione semplice Kutner si suicida per motivi ignoti: ciò sconvolgerà House, che avrà allucinazioni di lui e di Amber e, dopo aver creduto, in Sotto la mia pelle, di essersi disintossicato dal Vicodin e di aver avuto un rapporto sessuale con la Cuddy, si fa ricoverare in un ospedale psichiatrico (Ora ambedue le parti); contemporaneamente Chase e Cameron si sposano.
Sesta stagione
Piegato si apre al Mayfield Psychiatric Hospital, in cui House si era ricoverato: dopo più di un mese viene dimesso e questa esperienza lo cambia, perché tenta di essere meno burbero e di avere maggiori rapporti umani; in Fallimento epico Foreman, diventato capo del reparto poiché House riotterrà la licenza medica solo in Lavoro di squadra, licenzia Tredici, che sarà riassunta insieme a Chase, e questo causa una crisi nel loro rapporto. In Il tiranno Chase uccide un dittatore che stava mettendo in atto uno sterminio di massa, paziente della squadra diagnostica di House, e questo causa una crisi nel rapporto del medico con Cameron, portando ad un divorzio. In Conosciuti sconosciuti il diagnosta dichiara alla Cuddy di essere sempre stato attratto da lei, ma scopre che lei ha una relazione con Lucas, l'investigatore privato assunto dal nefrologo nella precedente stagione. House e Wilson vanno a vivere insieme per un breve periodo, subito dopo il quale Wilson torna con la prima ex-moglie; mentre House e Cuddy, dopo un duro litigio, allacciano una relazione in Aiutami.
Settima stagione
In E adesso? House e Cuddy si chiedono come gestire la loro relazione. Tredici lascia il team per motivi sconosciuti e scompare per circa un anno, fino a quando è House a scoprire che la dottoressa è stata incarcerata dopo aver praticato l'eutanasia su suo fratello, anch'egli malato di Corea di Huntington (Indagine). Per sostituirla il diagnosta è costretto ad assumere Martha Masters, una giovane e brillante studentessa di medicina, che fa la sua ultima apparizione in L'ultima tentazione. House e Cuddy si lasciano nell'episodio Hollywood, Hollywood, quando lui torna a far uso di Vicodin; in Andare avanti un House in collera sfonda la facciata dell'abitazione dell'ex fidanzata con la sua macchina, per poi lasciare il Paese in quanto presumibilmente ricercato dalla polizia.
Ottava stagione
La serie si apre con l'episodio Venti Vicodin per la vita ambientato nel carcere nel quale House è stato tradotto dopo il triste incidente con il quale si era conclusa la stagione precedente. In Il trapianto Foreman premerà per il suo rilascio, consigliando uno stato di libertà vigilata. Le continue bravate di House, però, metteranno in difficoltà Foreman, suo garante legale, come in Rischi di paranoia, dove si scopre essere possessore di un'arma non dichiarata, o in Nessun colpevole, nel quale si viene a conoscenza del motivo per cui House ha sposato una donna dell'Est Europa: farle ottenere la green card. In La parola Cancro, viene svelato che Wilson ha un tumore al timo. Questo elemento accompagnerà la serie fino alla sua conclusione, con grande travaglio per House, che teme di restare solo.

Riconoscimenti[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Premi e candidature per Dr. House - Medical Division.

La serie ha ricevuto un gran numero di premi e nomination, tra cui:

  • Emmy: dopo la prima stagione nel 2005, Dr. House ha ricevuto cinque nomination per gli Emmy Award, di cui tre sono Creative Arts Emmy, vincendone uno per la migliore sceneggiatura per una serie drammatica.[85] L'anno successivo la serie è stata nominata per quattro Emmy Award, tra cui quello per la migliore serie drammatica[95]; nel 2007 ha ricevuto quattro nomination[96] e ha vinto un Creative Arts Emmy per il trucco.[97] Nel 2008, al sessantesimo Primetime Emmy Award, ha avuto nuovamente quattro nomination, vincendo un premio per la migliore regia in una serie drammatica;[98] nel 2009 ha ricevuto due nomination (migliore attore principale in una serie drammatica e migliore serie drammatica) e ha vinto un Creative Arts Emmy per il missaggio.
  • Golden Globe: Dr. House è stato nominato per questi premi per un totale di otto volte, vincendone due.[8]
  • NAACP Image Award: La serie ha ricevuto dieci nomination in totale; cinque per la recitazione di Omar Epps (di cui due vinte), quattro per la migliore serie drammatica e due nomination per la migliore sceneggiatura per una serie drammatica.[99]
  • Satellite Award: Dr. House ne ha vinti cinque nel 2005 e nel 2006, fra cui quello per la migliore serie drammatica, e ha ricevuto altre due nomination.[8]
  • Screen Actors Guild Award: Dr. House ha ricevuto sei nomination e ne ha vinti due.
  • Teen Choice Award: nove nomination e una vincita.[8]
  • TCA Award: sette nomination e due vincite.[8]

Oltre a questi, la serie ha ricevuto moltissimi altri premi e nomination, per un totale di 118 candidature, delle quali 40 vinte.

Trasmissione[modifica | modifica wikitesto]

Trasmissione originale[modifica | modifica wikitesto]

Jeff Zucker è il presidente ed amministratore delegato della NBC, la cui casa di produzione Universal Media Studios è la principale produttrice di Dr. House

Tutte le stagioni del Dr. House sono state trasmesse dall'emittente televisiva statunitense Fox.

La serie è stata lanciata con l'episodio pilota Una prova per non morire (Pilot nella versione originale) il 16 novembre 2004.

La prima stagione è stata quindi trasmessa dal 16 novembre 2004 al 24 maggio 2005.

La seconda stagione è stata invece trasmessa dal 13 settembre 2005 al 23 maggio 2006.

La terza stagione è stata trasmessa dal 5 settembre 2006 al 29 maggio 2007.

La quarta stagione è andata in onda dal 25 settembre 2007 al 19 maggio 2008. Questa stagione è formata da 16 episodi; il loro numero ridotto è dovuto allo sciopero degli sceneggiatori del 2007-2008.[100]

La quinta stagione è stata trasmessa dal 16 settembre 2008 al 11 maggio 2009.

La sesta stagione è andata in onda a partire dal 21 settembre 2009 al 17 maggio 2010, con una prima di stagione speciale della durata di 89 minuti, il doppio rispetto ad un normale episodio.[101]

La settima stagione è andata in onda a partire dal 20 settembre 2010 al 19 maggio 2011.[102]

Trasmissione internazionale[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Edizioni estere di Dr. House - Medical Division.

Nel 2008, Dr. House - Medical Division era distribuito in un totale di 66 paesi, con un ascolto totale di più di 81,8 milioni di spettatori, sorpassando così di molto serie che gli anni precedenti avevano avuto un enorme successo, come CSI: Scena del crimine e CSI: Miami[7] e piazzandosi così al primo posto come serie più guardata dell'anno.
Dr. House esordì negli Stati Uniti e in Canada, rispettivamente nei canali Fox e Global TV, che hanno gli stessi programmi:[103] nel 2008 la serie è stata la terza più popolare in Canada,[104] la prima in Germania,[105] la seconda in Italia,[106] e la terza in Repubblica Ceca;[107] la serie è molto popolare anche in Francia,[108] Spagna,[109] Svezia e Paesi Bassi.[110] Nel Regno Unito le prime quattro stagioni sono state mandate in onda dal canale Five, ma, a causa del calendario televisivo sempre più affollato, i diritti sono stati venduti a Sky 1 e la serie viene mandata in onda circa un anno dopo la trasmissione americana;[111] la versione originale, in inglese, è mandata in onda anche in Australia da Network Ten,[112] in Nuova Zelanda e in Irlanda da TV3.[113][114]

Edizioni home video[modifica | modifica wikitesto]

I cofanetti DVD della serie televisiva in commercio, prodotti da Universal Pictures, sono i seguenti.[115] I colori a sinistra indicano il colore dei cofanetti; i titoli dei contenuti speciali in corsivo sono tradotti da quelli in lingua inglese, in quanto assenti nell'edizione italiana del DVD.

Titolo nº dischi Data pubblicazione USA Data pubblicazione Italia Contenuti speciali
Dr. House - Medical Division, stagione uno[116][117] 3
(6 in Italia)
30 agosto 2005 27 settembre 2006 Il Dr. House; casi clinici; l'idea; visita sul set; modi di dire alla House; casting con Hugh Laurie.
Dr. House - Medical Division, stagione due[118][119] 6 22 agosto 2006 13 dicembre 2006 Una sera con "Dr. House"; blooper; scene alternative: le versioni "Valley Girl"; avrebbe potuto essere lupus...; commenti dei produttori.
Dr. House - Medical Division, stagione tre[120][121] 5
(6 in Italia)
21 agosto 2007 5 dicembre 2007 La sigla iniziale della serie suonata dalla Band from TV; anatomia di un episodio: "Giovane arrogante"; sangue, aghi e parti del corpo: il reparto degli accessori; l'ufficio di produzione; blooper; commento di "Mezzo genio" con l'ideatore/produttore esecutivo David Shore e la produttrice esecutiva/regista Katie Jacobs; Scene alternative di "Zoppo ma... in gamba": la versione delle "Valley Girl" arrabbiate.
Dr. House - Medical Division, stagione quattro[122][123] 4 19 agosto 2008 25 marzo 2009 La soap di House "Prescription Passion"; Meet the Writers - La parola agli sceneggiatori; gli effetti visivi di House; nuovi inizi; il mio episodio preferito finora; anatomia di una scena: l'incidente d'autobus; commento de "La testa di House" con l'ideatore/produttore esecutivo David Shore e la produttrice esecutiva Katie Jacobs.
Dr. House - Medical Division, stagione cinque[124][125] 5
(6 in Italia)
25 agosto 2009 16 dicembre 2009 House, oltre una pietra miliare: il 100º episodio; storie reali: precisione nella sceneggiatura; Dr. Mom: la storia della Dr.ssa Cuddy; Anatomy of a Teaser; ospiti di House: il casting; commento di "Intrappolato" con lo sceneggiatore/produttore David Foster e gli sceneggiatori/produttori esecutivi Russel Friend e Garrett Lerner.
Dr. House - Medical Division, stagione sei[126][127] 5
(6 in Italia)
31 agosto 2010 1º dicembre 2010 Prima di "Piegato": The Concept Reel; Hugh Laurie in regia; New Faces in a New House; una nuova casa per House; commento di "Piegato" con la regista/produttice Katie Jacobs, e gli sceneggiatori/produttori Russel Friend e Garrett Lerner; commento di "Dalle 5 alle 9" con l'attrice della serie Lisa Edelstein e lo sceneggiatore/produttore Thomas L. Moran; commento di "Wilson" con l'attore della serie Robert Sean Leonard e lo sceneggiatore/produttore supervisivo Dr. David Foster.
Dr. House - Medical Division, stagione sette[128][129] 5
(6 in Italia)
30 agosto 2011 21 ottobre 2011 Anatomia di un episodio: "Hollywood, Hollywood"; m'ama, non m'ama; il ritorno di Tredici; a tu per tu con Martha Masters; commento di "Hollywood, Hollywood" con il regista Greg Yaitanes e Lisa Edelstein; commento di "Indagine" con gli sceneggiatori Sara Hess d David Hoselton; commento di "Andare avanti" con il produttore esecutivo David Shore e il regista Greg Yaitanes.

Citazioni e parodie[modifica | modifica wikitesto]

Dr. House ha avuto un grande successo e per questo motivo è citato in numerose serie televisive animate e non, oltre che in alcuni fumetti. In particolare, la serie in lingua italiana ha avuto una grande diffusione (ha tenuto alti gli ascolti dell'emittente televisiva Italia 1 anche durante eventi importanti come il Festival di Sanremo)[130] che ha portato alla creazione di diverse parodie della serie televisiva, tra cui:

Inoltre molte serie televisive, sia statunitensi che italiane, hanno reso omaggio, con uno sketch o un episodio, alla serie televisiva e in particolare al suo protagonista:

  • Nel 2005 la serie televisiva comica statunitense MADtv realizza un episodio in cui viene parodiata la serie;[134][135] calcando particolarmente sullo schema della serie, mettendone in evidenza gli aspetti tipici e ridondanti; inoltre le personalità dei personaggi vengono caricaturate e in parte stravolte, per esempio House è visto come una persona estremamente razzista e offensiva, mentre Chase come un omosessuale.
  • Nel 2006 la serie televisiva commedia spagnola Vaya Semanita ha presentato due sketch in cui la serie viene imitata in chiave comica.[136]
  • Nel 2007 la serie televisiva statunitense Scrubs - Medici ai primi ferri ha dedicato un episodio ad House, Il mio House, in cui il dottor Cox elabora la diagnosi senza bisogno di ulteriori dati ed entra con le soluzioni in sala mensa con un bastone, facendo chiaramente il verso al noto dottore.[137]
  • Nel 2007 la popolare sitcom animata I Simpson ha voluto rendere omaggio al personaggio di House in uno sketch comico-splatter che vede protagonisti diversi personaggi televisivi, nell'episodio La paura fa novanta XVIII.[138]
  • Sempre nel 2007 la sitcom italiana Camera Café ha reso omaggio al protagonista della serie alla fine dell'episodio Ugly Bitta, in cui Paolo Bitta, vestito con una giacca simile a quella di House e zoppicante, risponde sarcasticamente all'amico Luca Nervi, si lamenta per il dolore alla gamba e, dopo avere rivelato di aver litigato con una ventina di persone, si impasticca di pillole.[139]
  • Nel film parodistico italiano Ti stramo del 2008, l'attore Raoul Bova imita il dottor House.[140]
  • Nel 2009 il dottore compare in una scena dell'episodio Business Guy dell'ottava stagione della serie animata I Griffin, nella quale ha come paziente Carter Pewterschmidt, a cui sferra paradossalmente un pugno in faccia per accertarsi che sia in coma e davanti al quale getta il regolamento ospedaliero dalla finestra urlando «I miei metodi sono poco ortodossi, signor Griffin!»; nella versione originale il personaggio del diagnosta è doppiato da Hugh Laurie, che presta la voce anche ad un avventore del bar in My fair Eliza.[140][141][142]

Infine, numerose serie televisive e film cinematografici di successo hanno citato la serie o il protagonista della stessa; tra questi compaiono le serie televisive Arrested Development - Ti presento i miei, Gossip Girl, Joey, Los Serrano, NCIS - Unità anticrimine, Psych, Royal Pains, South Park, Supernatural, Torchwood ed i film Baby Mama e My Longest Day.[140]

Impatto culturale[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Una prova per non morire#Accoglienza.
Graffito raffigurante il dottor House a Siviglia, in Spagna

Con il termine fenomeno House o fenomeno Dr. House viene indicato comunemente il fenomeno televisivo e culturale nato dal grande successo della serie televisiva statunitense Dr. House - Medical Division e diffuso in tutto il mondo. Nato dalla televisione, il fenomeno ha avuto rapidamente un forte impatto nella moderna cultura popolare e ha il suo cardine nella figura originale e caleidoscopica del protagonista, il dottor Gregory House.[69][143][144][145][146]

Dal punto di vista più strettamente culturale, la serie e più in particolare la figura del protagonista hanno dato motivo di riflessione filosofica, etica e religiosa relativa al campo della medicina e della deontologia; diversi saggi pubblicati hanno approfondito questo aspetto della serie televisiva.

Dal punto di vista televisivo e letterario la serie ha avuto un enorme successo di spettatori e di critica, grazie anche allo spessore letterario del protagonista che racchiude in sé numerosi modelli della letteratura classica e di genere; sono inoltre state fatte numerose parodie e riferimenti alla serie, sia nel mondo cinematografico e televisivo, sia in quello fumettistico e narrativo.

Dal punto di vista meramente commerciale, la serie ha dato origine ad un ampio merchandising, tra i prodotti più venduti ci sono le T-shirt con gli housismi, citazioni del dottor House solitamente sarcastiche ed umoristiche, ma non di meno anche più serie e profonde.[14][147]

In Italia il fenomeno è stato discusso e approfondito ampiamente nella puntata del 31 ottobre 2007 del programma televisivo Matrix ideato da Enrico Mentana.[148]

Il 16 maggio 2012 il consiglio comunale di Los Angeles, all'unanimità, ha dichiarato il 21 maggio 2012 (giorno della conclusione della serie) come "House Day".[149]

Fandom e shipping[modifica | modifica wikitesto]

Per via del grande successo della serie e della varietà di personaggi e relazioni in essa contenuta, nel corso delle stagioni, oltre ad un vasto fandom formato da appassionati provenienti da tutto il mondo, si è sviluppato il fenomeno, per lo più internettiano, dello shipping. Sono nati vari gruppi di shipper e friendshipper, sostenitori di una coppia di personaggi, la quale viene definita dagli stessi con la sigla OTP (one true pairing, ovvero l'unica vera coppia). I nomi con cui si identificano gli stessi sono giochi di parole, fusioni dei nomi di due personaggi o riferimenti a momenti importanti per la coppia.[150]

Merchandising[modifica | modifica wikitesto]

L'etichetta discografica Nettwerk Records ha pubblicato il 18 settembre 2007 un album musicale che raccoglie le principali canzoni usate nella colonna sonora della serie televisiva, intitolato House M.D. Original Television Soundtrack.[151]

Tra gli articoli più commercializzati, soprattutto attraverso i siti di e-commerce (come eBay), vi sono sicuramente le T-shirt e le felpe con il logo o le citazioni della serie televisiva. Gli articoli ufficiali in commercio in Italia vanno dal misuratore di pressione all'album di figurine.[152][153]

Inoltre, molte T-shirt commercializzate on-line riportano citazioni di House che sono diventate il simbolo concettuale della serie stessa. Le due frasi più celebri ed utilizzate sono:[147]

  • Everybody Lies (Tutti mentono): è il motto di Gregory House, nonché il titolo inglese dell'episodio pilota. House crede che il contatto umano sia «una balla» (Una prova per non morire) in quanto è convinto che il rapporto tra i medici e il paziente, così come quello tra il paziente ed i propri familiari, sia basato solamente sulla menzogna. Il diagnosta ripete questa frase molto spesso nel corso della serie per definire la natura dell'uomo e dei rapporti interpersonali.[154][155]
  • It's Not Lupus (Non è lupus): il lupus eritematoso sistemico è una malattia autoimmune che, per la varietà di sintomi, è stata ipotizzata con molta frequenza nel corso della serie, cosa a cui alludono gli stessi personaggi (in Aspettando Giuda House nasconde le pillole nel foro creato nel manuale della malattia, con la giustificazione «Tanto non è mai lupus!»), tanto che quando, in Non voglio sapere House diagnostica giustamente questa patologia, afferma: «Finalmente ho un caso di lupus!». Fra i contenuti speciali del cofanetto DVD della seconda stagione (inediti in Italia) ne appare uno chiamato It could be lupus... (Potrebbe essere lupus...) in cui vengono mostrati tutti i frammenti degli episodi in cui è stata nominata questa patologia: sui quarantasei episodi delle prime due stagioni, esso è stato diagnosticato (o almeno proposto) più di venti volte.[155][156]

Nel 2008, l'azienda spagnola Exelweiss, produttrice di videogiochi, ha sviluppato un videogioco per il telefono cellulare riguardante la serie, che è stato prodotto sia nella versione spagnola che inglese.[157] Nel giugno del 2009 Legacy Interactive, azienda di videogiochi statunitense, ha annunciato un accordo di licenza con l'Universal Pictures Digital Platforms Group per sviluppare un videogioco basato sulla serie per il PC ed il Nintendo DS. In esso i giocatori dovranno rivestire i panni dei dottori della squadra diagnostica di House per far fronte a cinque strani casi medici.[158]

Spin-off[modifica | modifica wikitesto]

Alla fine del mese di giugno del 2008 si diffuse nei blog la notizia di uno spin-off, ovvero di una seconda serie nata da una costola di Dr. House. La notizia venne divulgata dal giornalista televisivo Michael Ausiello, che lo venne a sapere dalla Fox.[159][160]

Nel mese di settembre, David Shore parlò al giornale Entertainment Weekly dei suoi progetti per il personaggio: «Non voglio creare un'altra serie medica. Ciò che mi interessa in termini di sceneggiatura è il comportamento delle persone e la natura del bene e del male... e un investigatore privato può fornire un approccio a questi temi molto più facilmente di un medico».[161] Al centro dello spin off, se il personaggio fosse stato accettato dal pubblico, ci sarebbe stato l'investigatore privato Lucas Douglas (interpretato da Michael Weston), apparso brevemente nella quinta stagione; Lisa Cuddy sarebbe inoltre migrata verso la nuova serie. Il nuovo personaggio tornò invece in sette episodi della stagione successiva come fidanzato della dottoressa Cuddy, lasciando definitivamente il cast nell'ultimo episodio.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c d Paola Monticelli, Lo Sherlock Holmes del piccolo schermo, MyMovies, 11 giugno 2009. URL consultato il 10 settembre 2009.
  2. ^ a b c d e f Stefano Cocci, Telefilm Mania: House, un medico antipatico (PDF), MyMovies, 21 novembre 2007. URL consultato il 5 settembre 2009.
  3. ^ (EN) Primetime series, The Hollywood Reporter, 26 maggio 2006. URL consultato il 4 luglio 2008 (archiviato dall'url originale l'8 dicembre 2006).
  4. ^ (EN) 2006-07 primetime wrap, The Hollywood Reporter, 25 maggio 2007. URL consultato il 17 agosto 2009.
  5. ^ (EN) Bill Gorman, Final 2007–8 Season Top TV Shows By Viewers, TV by the Numbers, 29 maggio 2008. URL consultato il 28 maggio 2009.
  6. ^ (EN) Bill Gorman, American Idol, Dancing With The Stars Top Average Viewership For 2008–9 Season, TV by the Numbers, 27 maggio 2009. URL consultato il 28 maggio 2009.
  7. ^ a b (EN) 'House' Is World's Most Popular TV Show, AFP/Google News, 12 giugno 2009. URL consultato il 3 settembre 2009.
  8. ^ a b c d e Awards for "House M.D.", IMDb. URL consultato il 15 agosto 2009.
  9. ^ (EN) James Hibberd, Fox's 'House' will end this season, Entertainment Weekly, 8 febbraio 2012. URL consultato il 9 febbraio 2012.
  10. ^ a b (EN) Linda Frum, Q&A with 'House' creator David Shore, 14 marzo 2006. URL consultato il 2 gennaio 2007.
  11. ^ a b c d e f (EN) April MacIntyre, House M.D. interview: Katie Jacobs talks Cuddy, Cameron and House triangle in Monsters and Critics, 17 novembre 2008. URL consultato il 6 gennaio 2009.
  12. ^ (EN) House... and Holmes in Radio Times, 1-2006. URL consultato il 15 agosto 2009.
  13. ^ Monica Mazzucato; Paola Facchin, Come riconoscere le zebre in una mandria di cavalli (PDF), Occhio Clinico, 15 dicembre 2007. URL consultato il 10 settembre 2009.
  14. ^ a b c d e f Andrea Bernardelli, Lo strano caso di Mr. Gregory e Dr. House. Personaggio e logica narrativa in Dr. House M.D. (PDF) in E/C, 10 settembre 2007. URL consultato il 14 agosto 2009.
  15. ^ a b c  Katie Jacobs; Hugh Laurie; David Shore; Bryan Singer. . Universal Studios, . URL consultato in data 2005.
  16. ^ a b c d e (EN) Diane Werts, Fox's medical marvel stays on top in Variety, 29 gennaio 2009. URL consultato il 5 aprile 2009.
  17. ^ a b Matthew Dixon Cowles, Book: The Medical Detectives by Berton Roueché, Mondo's Info, 11 maggio 2007. URL consultato il 5 aprile 2008.
  18. ^ a b c (EN) Jeff Jensen, Dr. Feelbad in Entertainment Weekly, 2005. URL consultato il 7 dicembre 2008.
  19. ^ a b iMoviesTime.com. URL consultato il 7-7-10.
  20. ^ a b (EN) Kris DeLeon, How Hugh Laurie Got into 'House' in BuddyTV, 24 giugno 2008. URL consultato l'11 dicembre 2008.
  21. ^ (EN) Bryan Singer from House, Film.com. URL consultato il 10 giugno 2009.
  22. ^ Crediti per la compagnia "Dr. House - Medical Division", IMDb. URL consultato il 20 settembre 2009.
  23. ^ (EN) Barbara Barnett, House, MD Season Finale: A Conversation with Writers Garrett Lerner and Russel Friend in Blogcritics, 18 maggio 2008. URL consultato il 13 dicembre 2008.
  24. ^ a b c d e f g h i j k Cast di Dr. House, IMDb. URL consultato il 10 settembre 2009.
  25. ^ (EN) "Not Cancer" from Season 5 of House, Film.com. URL consultato il 10 giugno 2009.
  26. ^ (EN) "Adverse Events" from Season 5 of House, Film.com. URL consultato il 10 giugno 2009.
  27. ^ (EN) Nellie Andreeva, Shore lands 2-yr. deal with NBC Uni in The Hollywood Reporter, 30 marzo 2006. URL consultato l'11 luglio 2008.
  28. ^ a b (EN) Tara Bennett, The VFX Doctor in the House in VFX World, 19 maggio 2008. URL consultato il 17 maggio 2009.
  29. ^ (EN) Jill Max, A doctor’s passion for medical storytelling in Yale Medicine Magazine, 5-2008. URL consultato il 3 ottobre 2008.
  30. ^ a b (EN) Staff, Behind The Scenes At "House" in Entertainment Tonight, CBS Studios Inc., 29 gennaio 2006. URL consultato il 25 maggio 2008.
  31. ^ Bobbin Bergstrom, IMDb. URL consultato il 10 settembre 2009.
  32. ^ a b c (EN) Bill Keveney, Hugh Laurie gets into 'House' in USA Today, 16 novembre 2004. URL consultato il 26 ottobre 2008.
  33. ^ Dr. House – Bryan Singer, FoxTV.it Magazine, 15 gennaio 2008. URL consultato il 10 settembre 2009.
  34. ^  Hugh Laurie. . Universal Studios, . URL consultato in data 2005.
  35. ^ (EN) Bill Brioux, Compelling 'House' Doctor in The Toronto Sun, 14 novembre 2004.
  36. ^ Challen, p.39
  37. ^ (EN)  Inside the Actor's Studio: Hugh Laurie Interview, BRAVO Network, 31 7 2006. (EN) Mark Cina, House's Hugh Laurie Battling "Mild Depression" in US Magazine, 30 ottobre 2007. URL consultato il 19 dicembre 2008 (archiviato dall'url originale il 31 ottobre 2007).
  38. ^ Lo stipendio del Dr. House in film.it, 16 settembre 2008. URL consultato il 3 settembre 2009.
  39. ^ a b c (EN) Josh Wolk, A Summer Away from the 'House' in Entertainment Weekly, 3 luglio 2007. URL consultato il 18 settembre 2008.
  40. ^ Rod Ryan; DJ Theresa, The Rod Ryan Show, KTBZ-FM, 24 settembre 2007. URL consultato il 20 novembre 2008.
  41. ^ a b Challen, p.65
  42. ^ (EN) Staff, Doctor in the house in The Star, 17 settembre 2007. URL consultato il 28 settembre 2008.
  43. ^ (EN) Sarrah Marquand, Young doctor in The Courier-Mail, 4 ottobre 2006. URL consultato il 27 settembre 2008.
  44. ^ (EN) Doug Elfman, Actress makes 'House' call in Buffalo Grove Countryside, 20 aprile 2006.
  45. ^ (EN) Geoff Bennett, Omar Epps Is Back in the 'House'!, Time Warner, 11 ottobre 2007. URL consultato il 28 settembre 2008.
  46. ^ a b Challen, p.83
  47. ^ (EN) Paula Hendrickson, Growing cast increases show's depth in Variety, 29 gennaio 2009. URL consultato il 18 giugno 2009.
  48. ^ (EN) Michael Ausiello, Exclusive: Why House Fired "Cutthroat Bitch" in TV Guide, 28 novembre 2007. URL consultato il 1º novembre 2008.
  49. ^ House MD, Gregory House sceglie i tre assistenti, Televisionando, 29 novembre 2007. URL consultato il 10 settembre 2009.
  50. ^ Su Canale 5 riprendono gli inediti di “Dr. House”… dove eravamo rimasti?, Blog di Antonio Genna, 4 gennaio 2009. URL consultato il 10 settembre 2009.
  51. ^ Da Dr. House alla White House in film.it, 10 aprile 2009. URL consultato il 3 settembre 2009.
  52. ^ (EN) Bill Carter, House, Already Strong, Gets a Boost in New York Times, 30 gennaio 2007. URL consultato il 19 aprile 2009.
  53. ^ (EN) Mary Schilling, The Scoop on House in Entertainment Weekly, 9 settembre 2005. URL consultato il 7 dicembre 2008.
  54. ^ (EN) Kathy Blumenstock, A New 'House' Guest; Sela Ward: Just What the Doctor Ordered in The Washington Post, 15 marzo 2005.
  55. ^ (EN) Richard Duff, Ward Enjoys Fun House. Medical show a 'challenge' in Daily News, 11 novembre 2005. URL consultato il 5 dicembre 2008.
  56. ^ a b (EN) Mary Murphy, House's Sela Ward: 48 and Fabulous! in TV Guide, 17 maggio 2005. URL consultato il 5 dicembre 2008.
  57. ^ (EN) Jennifer Armstrong, A Ward To The Wise in Entertainment Weekly, 8 ottobre 2004. URL consultato il 7 dicembre 2008.
  58. ^ a b (EN) Noel Murray, Random Roles: David Morse in The A.V. Club, 24 giugno 2008. URL consultato il 22 settembre 2008.
  59. ^ a b (EN) David Morse a 'House' Cop With a Problem in Associated Press, 8 novembre 2006. URL consultato il 15 agosto 2008.
  60. ^ (EN) Angel Cohn, David Morse Prescribes Big Trouble for Dr. House in TV Guide, 31 ottobre 2006.
  61. ^ a b c d e f g h i Antonio Genna, Doppiatori di Dr. House - Medical Division. URL consultato il 6 settembre 2009.
  62. ^ Diego Odello, Dr. House 8, la Cuddy non ci sarà, Lisa Edelstein abbandona, serietivu.com. URL consultato il 18 maggio 2011.
  63. ^ Bryan Singer - Filmografia: recitazione, movieplayer.it. URL consultato il 3 settembre 2009.
  64. ^ Carmen Electra - Filmografia, movieplayer.it. URL consultato il 3 settembre 2009.
  65. ^ Gabriele Capasso, Dave Matthews per un episodio cult del Dr. House, TVblog, 13 marzo 2007. URL consultato il 3 settembre 2009.
  66. ^ Fred Durst, movieplayer.it. URL consultato il 3 settembre 2009.
  67. ^ Lockdown - Dr House: Medical Division, Stagione 6, movieplayer. URL consultato il 13 luglio 2010.
  68. ^ (EN) House and Holmes: A Guide to Deductive and Inductive Reasoning (PDF), FactCheck. URL consultato il 25 giugno 2009.
  69. ^ a b Hugh Laurie festeggia godendosi il successo di una serie cult (PDF), MyMovies, 11 luglio 2009. URL consultato il 17 agosto 2009.
  70. ^ Da Joseph Bell a Gregory House, passando per Sherlock Holmes, Pianosequenza. URL consultato l'8 aprile 2009.
  71. ^ a b Blitris, La filosofia del Dr. House. Etica, logica ed epistemologia di un eroe televisivo, Ponte alle Grazie, 2007, ISBN 88-7928-933-0.
  72. ^ (EN) Barbara Barnett, House, MD: Revisiting the "Tritter Arc" in Blog Critics, 10--2008. URL consultato il 22 settembre 2008.
  73. ^ (EN) Charles McGrath, Discovering Irishness, Recovering Niceness in The New York Times, 7 gennaio 2008. URL consultato il 12 dicembre 2008.
  74. ^ a b c Andrew Holtz, The Medical Science of House, M.D., Berkley Trade, 2006, ISBN 0-425-21230-0. URL consultato il 19 giugno 2009.
  75. ^ a b (EN) Lawrence Ragonese, TV show 'House' to film at Greystone Park Psychiatric Hospital in The Star-Ledger, 14 aprile 2009. URL consultato il 25 aprile 2009.
  76. ^ (EN) Diane Kristine Wild, Review: House, M.D. Season 1 DVD, Blogcritics, 2 settembre 2005. URL consultato il 27 maggio 2008.
  77. ^ a b (EN) David Bordwell; Kristin Thompson, Walk the talk in David Bordwell's site on cinema, 9 febbraio 2007. URL consultato il 6 gennaio 2009.
  78. ^ (EN) Nancy Franklin, Playing Doctor in The New Yorker, 29 novembre 2004. URL consultato il 14 agosto 2009.
  79. ^ (EN) David Bianculli, 'House' Gets Fine Treatment in Daily News, 16 novembre 2004. URL consultato il 3 giugno 2009.
  80. ^ McCosh Health Center, l'infermeria dell'università di Princeton, è situata vicino al Frist Campus, per cui è visibile in alcune riprese.
  81. ^ (EN) Television in University of Southern California. URL consultato il 7 gennaio 2009.
  82. ^ a b (EN) Kathy Lyford, House Q&A: ‘You live alongside your characters’ in Variety, 18 dicembre 2008. URL consultato il 20 dicembre 2008 (archiviato dall'url originale il 22 dicembre 2008).
  83. ^ Henry Gray, Anatomia del Gray, Londra, Churchill-Livingstone, 2004.
  84. ^ Lo sviluppo della sigla. URL consultato il 14 agosto 2009.
  85. ^ a b (EN) The 57th Primetime Emmy Awards and Creative Arts Emmys Nominations (PDF), Academy of Television Arts & Sciences. URL consultato il 3 aprile 2009 (archiviato dall'url originale il 14 settembre 2005).
  86. ^ Dr. House - Medical Division: episodio 3x14, Insensibile (Insensitive).
  87. ^ Dr. House - Medical Division: episodio 5x12, Senza dolore (Painless).
  88. ^ Dr. House - Medical Division: episodio 2x13, Sotto la pelle (Skin Deep).
  89. ^ Dr. House - Medical Division: episodio 3x16, Top Secret (Top Secret).
  90. ^ Carlo Bellieni, Oltre il medico misantropo c'è un uomo che domanda, Il Sussidiario.net, 14 settembre 2009. URL consultato il 14 settembre 2009.
  91. ^ riesce a salvare un paziente ispirandosi a una puntata di Dr. House|Fanpage.it|7 febbraio 2014
  92. ^ Germania, medico salva paziente ispirandosi ad una puntata di Dr. House|vnews.24|8 febbraio 2014
  93. ^ Medico salva paziente ispirandosi al dottor House|L'indicatore|9 febbraio 2014
  94. ^ Germania, dottori salvano il paziente ricordandosi un episodio di dottor House|Andrea D'Addio, Lifestyle - salute|12 febbraio 2014
  95. ^ (EN) The 58th Primetime Emmy Awards and Creative Arts Emmys Nominations in Academy of Television Arts & Sciences. URL consultato il 4 maggio 2008.
  96. ^ (EN) The 59th Primetime Emmy Awards and Creative Arts Emmy Awards Nominees are... in Academy of Television Arts & Sciences. URL consultato il 4 maggio 2008.
  97. ^ (EN) Academy of Television Arts and Sciences 59th Primetime Emmy Awards (PDF) in Academy of Television Arts & Sciences, 16 settembre 2007. URL consultato il 2 marzo 2008 (archiviato dall'url originale il 29 novembre 2007).
  98. ^ (EN) Complete 2008 Nominations List in Academy of Television Arts & Sciences, 17 giugno 2008. URL consultato il 18 ottobre 2008.
  99. ^ (EN) 2009 Winners: Writing/Directing Categories in National Association for the Advancement of Colored People, 12 febbraio 2009. URL consultato il 14 agosto 2009.
  100. ^ ‘House, M.D.’ co-producer offers advice, The Daily Princetonian, 29 febbraio 2008. URL consultato il 16 febbraio 2010.
  101. ^ Dr. House 6: i primi spoiler rivelati dal cast, TVblog, 22 giugno 2009. URL consultato il 10 settembre 2009.
  102. ^ (EN) Fox Announces Fall Premiere Dates For 2010-11 Season, TV by the Numbers, 13 luglio 2010. URL consultato il 13 luglio 2010.
  103. ^ (EN) House, Global Television Network. URL consultato il 9 maggio 2009.
  104. ^ (EN) Thomas McLean, Canada: U.S. imports hold sway, but a two-way street emerges in Variety, 3 ottobre 2008. URL consultato l'11 giugno 2009.
  105. ^ (EN) Ed Meza, Germany: Channels duke it out with mostly U.S. fare in Variety, 3 ottobre 2008. URL consultato l'11 giugno 2009.
  106. ^ (EN) Nick Vivarelli, Italy: Industry marches to global drummers in Variety, 3 ottobre 2008. URL consultato l'11 giugno 2009.
  107. ^ (EN) John Nadler, Czech Republic: Opening the digital floodgates in Variety, 3 ottobre 2008. URL consultato l'11 giugno 2009.
  108. ^ (EN) Lizzy Davies, France falls in love with Hugh Laurie, 'the greatest seducer in the world' in Observer, 12 aprile 2009. URL consultato il 10 giugno 2009.
  109. ^ (EN) Emma Thompson, Hugh Laurie: the house-master gets quizzed, 06-2008. URL consultato il 10 giugno 2009. (EN) Douglas Wilson, Spain: The good, the bad, and the digital in Variety, 3 ottobre 2008. URL consultato l'11 giugno 2009.
  110. ^ Stuart Levine, 'House' connects across the globe in Variety, 29 gennaio 2009. URL consultato il 18 giugno 2009.
  111. ^ (EN) Leigh Holmwood, Sky1 to Air Hugh Laurie Drama House in The Guardian, 20 aprile 2009. URL consultato il 9 maggio 2009.
  112. ^ (EN) TV Shows: House, M.D., Network Ten. URL consultato il 9 maggio 2009.
  113. ^ (EN) House, M.D., TV3. URL consultato il 9 maggio 2009.
  114. ^ (EN) House, TV3. URL consultato il 23 novembre 2009.
  115. ^ (EN) House DVD, Universal Studios. URL consultato il 21 gennaio 2012.
  116. ^ Dr. House stagione 1 (6 DVD), DVD.it. URL consultato il 16 agosto 2009.
  117. ^ (EN) House, M.D.: Season One, Amazon.com. URL consultato il 16 agosto 2009.
  118. ^ Dr. House stagione 2 (6 DVD), DVD.it. URL consultato il 16 agosto 2009.
  119. ^ (EN) House M.D.: Season Two, Amazon.com. URL consultato il 16 agosto 2009.
  120. ^ DVDserie #151 - Dr. House - Medical Division, stagione 3, antoniogenna.com, 28 aprile 2008. URL consultato il 29 dicembre 2010.
  121. ^ (EN) House: Season Three, Amazon.com. URL consultato il 16 agosto 2009.
  122. ^ DVDserie #226 - Dr. House - Medical Division, stagione 4, antoniogenna.com, 12 maggio 2009. URL consultato il 29 dicembre 2010.
  123. ^ (EN) House: Season Four, Amazon.com. URL consultato il 16 agosto 2009.
  124. ^ DVDserie #304 - Dr. House - Medical Division, stagione 5, antoniogenna.com, 10 novembre 2010. URL consultato il 29 dicembre 2010.
  125. ^ (EN) House: Season Five, Amazon.com. URL consultato il 16 agosto 2009.
  126. ^ DVDserie #315 - Dr. House - Medical Division, stagione 6, antoniogenna.com, 28 dicembre 2010. URL consultato il 29 dicembre 2010.
  127. ^ House - Season 6 Press Release, Extras and Packaging for DVD, Blu-ray Disc, 19 maggio 2010. URL consultato il 22 maggio 2010.
  128. ^ DVDserie #369 – Dr. House – Medical Division, stagione 7, antoniogenna.com, 20 gennaio 2012. URL consultato il 20 gennaio 2012.
  129. ^ (EN) House - Season 7. URL consultato il 30 agosto 2011.
  130. ^ Silvia Fumarola, Il Festival di Baudo lo vince il Dr.House in La Repubblica, 1º marzo 2007. URL consultato il 14 agosto 2009.
  131. ^ Tintoria show: Quinta puntata, Rai. URL consultato il 15 agosto 2009.
  132. ^ Carlo Faricciotti, Iacchetti: «Nella mia sitcom prenderò in giro il Dr House» in Il Giornale, 25 luglio 2008. URL consultato il 14 agosto 2009.
  133. ^ Largo al Dr Mouse, Topolino Magazine, 1-2009. URL consultato il 14 agosto 2009.
  134. ^ TV USA – La parodia di “Dr. House” del programma comico “MADtv”, Antonio Genna, 23-11-06. URL consultato il 2 settembre 2009.
  135. ^ "MADtv" Episode #11.1 (2005), IMDb. URL consultato il 27 agosto 2009.
  136. ^ (ES) Francisco Gil, House en Vaya Semanita, Ciencia y Sociedad, 25 febbraio 2007. URL consultato il 26 agosto 2009.
  137. ^ Il mio House, movieplayer.it. URL consultato il 3 settembre 2009.
  138. ^ La paura fa novanta XVIII, Dimensione TV. URL consultato il 10 settembre 2009.
  139. ^ Camera Cafè fa il verso a Betty e ad House in TVblog, 21 gennaio 2008. URL consultato il 14 agosto 2009.
  140. ^ a b c Collegamenti per "Dr. House - Medical Division", IMDb. URL consultato il 27 agosto 2009.
  141. ^ One If by Clam, Two If by Sea, IMdb.
  142. ^ Dr. House, guest star in un episodio dei Griffin, 12 gennaio 2010. URL consultato il 1º marzo 2010.
  143. ^ Aldo Grasso, Dr. House batte anche l'«Isola» in Corriere della Sera, 20 novembre 2006. URL consultato il 17 agosto 2009.
  144. ^ Antonio Genna, Su Canale 5 riprendono gli inediti di “Dr. House – Medical Division”… dove eravamo rimasti?, 4 gennaio 2009. URL consultato il 17 agosto 2009.
  145. ^ Il fenomeno del Dr. House, la Repubblica@scuola, 11 febbraio 2009. URL consultato il 17 agosto 2009.
  146. ^ Televisione - Backstage. Il fenomeno Dr. House (PDF) in Prima Comunicazione, 11-2006. URL consultato il 17 agosto 2009.
  147. ^ a b (EN) House M.D. Guide to Merchandise, House M.D. Guide. URL consultato il 17 agosto 2009.
  148. ^ Dr. House si racconta a Matrix, 3 novembre 2007. URL consultato il 21 febbraio 2010 (archiviato dall'url originale il 3 gennaio 2008).
  149. ^ (EN) House Day Declaration in the City of Los Angeles.
  150. ^ Bree Van De Kamp ama Gregory House, FoxTV.it Magazine, 5 giugno 2007. URL consultato il 17 agosto 2009.
  151. ^ Antonio Genna, CD – La colonna sonora originale di “Dr. House – Medical Division”, 29 novembre 2007. URL consultato il 10 settembre 2009.
  152. ^ Dr.House - La Collezione Ufficiale, Gruppo Giochi Preziosi. URL consultato il 17 agosto 2009.
  153. ^ Art. MED 4060 Mis Pres Da Braccio Dott. House 3 Lingue Hi Med, Lo Scrigno. URL consultato il 17 agosto 2009.
  154. ^ Consuelo Terenzio, Adattamento dialoghi e terminologia medica nella serie "Dr. House, Medical Division", Englishfor, 2007. URL consultato il 10 settembre 2009.
  155. ^ a b Motivi di Dr. House per T-shirt, Shirtcity. URL consultato il 19 settembre 2009.
  156. ^  Hugh Laurie. . Universal Studios, . URL consultato in data 2006.
  157. ^ (ES) House, the mobile game based on the TV series, Exelweiss. URL consultato il 21 agosto 2008.
  158. ^ (EN) Dr. House in arrivo su PC e DS, 4 dicembre 2006. URL consultato il 21 febbraio 2010.
  159. ^ Chiara Poli, Born in the U.S.A., FoxTV.it Magazine, 9 maggio 2008. URL consultato il 10 settembre 2009.
  160. ^ Uno spin-off per Dr.House?, TVblog, 7 maggio 2008. URL consultato il 10 settembre 2009.
  161. ^ (EN) Alynda Wheat, House: Is Romance the Best Rx? in Entertainment Weekly, 10 settembre 2008. URL consultato il 24 dicembre 2008.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Elenco delle serie televisive trasmesse in Italia: 0-9 | A | B | C | D | E | F | G | H | I | J | K | L | M | N | O | P | Q | R | S | T | U | V | W | X | Y | Z