Free Birds - Tacchini in fuga

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
(Reindirizzamento da Free Birds)
Free Birds - Tacchini in fuga
Free Birds.png
Reggie e Jake in una scena del film
Titolo originale Free Birds
Lingua originale inglese
Paese di produzione USA
Anno 2013
Durata
Colore colore
Audio sonoro
Rapporto 1:85.1
Genere animazione, commedia
Regia Jimmy Hayward
Soggetto David I. Stern, John J. Strauss
Sceneggiatura Jimmy Hayward, Scott Mosier
Produttore Craig Mazin, David I. Stern, John J. Strauss, Peter Farrelly, Cary Granat, Ed Jones, Scott Mosier, Alonzo Ruvalcaba, Geoffrey Stott
Casa di produzione Relativity Media, Reel FX Creative Studios
Distribuzione (Italia) Adler Entertainment
Storyboard David Feiss, Will Finn, Carolyn Gair, Brandon Jeffords, Jason Lethcoe
Art director Kevin R. Adams
Character design Andy Bialk, Will Finn, Monica Aston
Animatori Kent Alfred, Eric Drobile, Vitor Vilela, Jess Morris, Rich McKain
Montaggio John Venzon
Musiche Dominic Lewis
Doppiatori originali
Doppiatori italiani

Free Birds - Tacchini in fuga (Free Birds) è un film d'animazione del 2013 diretto da Jimmy Hayward e con protagonisti del cast vocale Owen Wilson, Woody Harrelson e Amy Poehler.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Reggie è un tacchino che, dopo essere stato graziato nel Giorno del ringraziamento dal presidente degli Stati Uniti d'America, vive a Camp David godendo di una vita agiata e piena di comfort. Jake è invece il presidente e unico membro del Turkeys Liberation Front (Fronte di Liberazione dei Tacchini), che cerca in tutti i modi di impedire che i tacchini vengano mangiati. Dopo un'iniziale rivalità, i due fanno amicizia e si alleano per una missione importante: impedire che il tacchino diventi il piatto tipico del Giorno del ringraziamento. Per fare questo i due si intrufolano in un laboratorio governativo dove è custodita una macchina del tempo e viaggiano indietro nel tempo fino al primo Ringraziamento.

Produzione[modifica | modifica wikitesto]

La produzione del film, inizialmente intitolato Turkeys,[1] iniziò nel giugno del 2009, ma nulla venne effettivamente prodotto prima del gennaio del 2011.[2] Inizialmente il film doveva essere prodotto dal Bedrock Studios, una casa di produzione fondata da Ed Jones e Cary Granat, con la regia affidata a Ash Brannon,[3] ma nel ottobre del 2012 la Relativity Media entrò a far parte della produzione con i compiti di co-finanziatore, co-produttore e distributore e la regia del film venne affidata a Jimmy Hayward.[4]

Distribuzione[modifica | modifica wikitesto]

Il primo trailer del film è stato distribuito da Relativity Media il 19 giugno 2013.[5]

Il film doveva inizialmente essere distribuito nelle sale statunitensi a partire dal 14 novembre 2014,[6] ma la data di uscita venne infine anticipata di quasi un anno ed il film è stato distribuito a partire dal 1º novembre 2013.[1][7] In Italia è stato distribuito nelle sale il 28 novembre 2013 dalla Adler Entertainment[8].

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b (EN) Relativity's Turkeys is Now Free Birds in comingsoon.net, 27 marzo 2013. URL consultato il 21 giugno 2013.
  2. ^ (EN) Lucas Shaw, Relativity Moves 'Turkeys' Up a Year; Amy Poehler Joins Voice Cast (Exclusive) in The Wrap, 22 febbraio 2013. URL consultato il 21 giugno 2013.
  3. ^ (EN) Mike Fleming Jr., Granat/Jones Start Family Friendly Bedrock in deadline.com, 17 marzo 2010. URL consultato il 21 giugno 2013.
  4. ^ (EN) Rachel Abrams, Relativity, Reel FX team on ‘Turkeys’ toon in Variety, 24 novembre 2012. URL consultato il 21 giugno 2013.
  5. ^ (EN) Carolyn Giardina, 'Free Birds' Trailer: Owen Wilson, Woody Harrelson Are Time-Traveling Turkeys (Video) in The Hollywood Reporter, 19 giugno 2013. URL consultato il 21 giugno 2013.
  6. ^ (EN) Dave McNary, Relativity, Reel FX set date for ‘Turkeys’ in Variety, 15 novembre 2012. URL consultato il 21 giugno 2013.
  7. ^ (EN) The Deadline Team, Relativity & Reel FX Move ‘Turkeys’ Earlier in deadline.com, 22 febbraio 2013. URL consultato il 21 giugno 2013.
  8. ^ Distribuzione italiana, Adler Entertainment. URL consultato il 06-12-2013.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]