Hannah McKay

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Hannah McKay
Hannah McKay
Hannah McKay
Universo Dexter
Lingua orig. Lingua inglese
Alter ego Maggie Castner
Claire Thompson
Autore James Manos, Jr.
1ª app. in La prossima vittima
Interpretata da Yvonne Strahovski
Voce italiana Federica De Bortoli
Sesso Femmina
Luogo di nascita Clopton, Alabama
Data di nascita 30 luglio 1982[1]
Professione fioraia
Parenti Clint McKay (padre)
Cindy (zia)
Jake Kirkwood (ex marito)
Miles Castner (ex marito)
Harrison Morgan (figlio adottivo)

Hannah McKay è un personaggio della serie televisiva Dexter. È interpretata da Yvonne Strahovski, ed è una dei protagonisti della settima e dell'ottava stagione.

Il personaggio[modifica | modifica sorgente]

Hannah è una donna molto attraente, capelli biondi e occhi azzurri, di corporatura esile. È una fioraia e alla prima apparizione è vestita di bianco o comunque con un abbigliamento chiaro. Verso la fine della stagione, il suo guardaroba cambia e si veste con colori meno puri e innocenti, come a simboleggiare il suo crescente lato oscuro. Ha una cicatrice che prende tutto il palmo della mano destra, risalente a quando aveva 15 anni, nel giorno in cui commise il suo primo omicidio.

Passato[modifica | modifica sorgente]

A causa del padre ha vissuto un'infanzia travagliata e difficile, e a 15 anni è scappata di casa con l'amico Wayne Randall per andare in Argentina. Tuttavia il loro viaggio si è fermato molto prima poiché la loro strada è stata macchiata da alcune morti, di una delle quali è responsabile proprio Hannah. Per scampare alla prigione, ha testimoniato contro Wayne e si è dichiarata sua complice. Hannah è stata posta in un centro di detenzione minorile per sei anni prima di essere rilasciato. Si è trasferita in una casa di accoglienza dove in seguito ha accusato un avvocato di aver abusato sessualmente di lei. Questi non ha ricevuto una vera e propria pena e dopo qualche settimana è stato trovato avvelenato. Hannah ha poi sposato un uomo, tale Jake Kirkwood, del quale era rimasta incinta, ma che poi ha ucciso e ha avuto un aborto spontaneo. Prima di incontrare Dexter ha iniziato a lavorare in un vivaio di piante, per poi avvelenare la proprietaria con l'aconito, pianta che lei stessa coltivava, e ritrovarsi nel suo testamento.

Settima stagione[modifica | modifica sorgente]

Quando Randall decide di rivelare dove è sepolta l'ultima delle sue vittime, il dipartimento di Miami vuole un campione di dna da Hannah e Dexter è assegnato per ottenere il campione. Quando si vedono lui sembra infatuato di lei, diventando insolitamente distratto nel suo lavoro.

Dopo il suicidio di Randall, Hannah aiuta la polizia a localizzare i corpi rimanenti, ma ben presto Dexter si rende conto la storia di Hannah non sta in piedi. Questi dà appuntamento ad Hannah in un parco di divertimenti a tema natalizio chiuso, dove si prepara a uccidere la ragazza. Tuttavia, una volta sul tavolo, decide di liberarla e hanno un rapporto.

Intervistata da Sal Price, ammette di aver pugnalato la donna in hotel, ma allo stesso tempo avvelena lo scrittore. Viene perciò vista di cattivo occhio da Debra, al quale durante un interrogatorio la stuzzica sul suo aborto. Hannah cerca invano di avere una tregua da Deb, allora decide di somministrarle un sonnifero nell'acqua in modo da farla svenire durante la guida. Dexter è furioso per questo atto e dimostra la colpevolezza di Hannah, facendola arrestare da Debra.

Quando il protagonista va a far visita alla ragazza in carcere, ella ammette di aver avvelenato Debra perché ha cercato di separarla da lui. Hannah assicura poi Dexter che non svelerà il suo segreto quando sarà processata e, infine, Dexter e Hannah si baciano appassionatamente prima che la donna mordesse violentemente il labbro di Dexter come una sorta di vendetta per tutto quello che è successo. Durante il processo, grazie all'aiuto dell'amica Arlene, Hannah assume una sostanza che la costringe a essere ricoverata in ospedale. Di lì fugge poco dopo e la si vede un'ultima volta mentre lascia una pianta fuori la porta di Dexter.

Ottava stagione[modifica | modifica sorgente]

Ritorna da Dexter a metà dell'ottava stagione e si scopre che nel frattempo si è sposata. Viene a Miami per chiedere a Dexter di uccidere il suo nuovo marito, ma nel tentativo di liberarsi dalle violenze di quest'ultimo finisce per ammazzarlo con le proprie mani. Dopo essersi riconciliata con Dexter i due decidono di andare via da Miami insieme alla volta di Buenos Aires. In seguito a diverse peripezie Hannah riesce a partire insieme ad Harrison, ma una volta in Argentina apprende della morte (fittizia) di Dexter.

Elenco degli omicidi[modifica | modifica sorgente]

Nome Attore/Attrice Motivazione / Metodo
Linda Johnson mai apparsa Pugnalata diverse volte per salvare Wayne Randall
avvocato mai apparso Avvelenato con cianuro dopo aver abusato sessualmente di lei
Jake Kirkwood nessuno Avvelenato con l'aconito dopo che l'ha fatta abortire
Beverly Claire Grey sconosciuta Avvelenata con l'aconito per succederle nella serra
Salvador "Sal" Price Santiago Cabrera Avvelenato perché indagava su di lei
Jurg Yeliashkevych Andrew Kirsanov Ucciso col vetro di una lampada, mentre era sua prigioniera
Miles Castner Julian Sands Gli taglia la gola nel tentativo di liberarsi da una violenza

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Dexter: episodio 08x07, Dress Code (Dress Code).

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

televisione Portale Televisione: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di televisione