Oltre i confini del male: Insidious 2

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
(Reindirizzamento da Insidious: Chapter 2)
Oltre i confini del male: Insidious 2
OltreIConfiniDelMale-Insidious2.png
Patrick Wilson e Ty Simpkins in una scena del film.
Titolo originale Insidious: Chapter 2
Paese di produzione Stati Uniti d'America, Canada
Anno 2013
Durata 105 min
Colore colore
Audio sonoro
Rapporto 2,35 : 1
Genere horror, thriller
Regia James Wan
Soggetto James Wan, Leigh Whannell
Sceneggiatura Leigh Whannell
Produttore Oren Peli, Jason Blum
Produttore esecutivo Steven Schneider, Brian Kavanaugh-Jones, Charles Layton, Jeanette Brill
Casa di produzione IM Global, Entertainment One, Blumhouse Productions
Fotografia John R. Leonetti
Montaggio Kirk M. Morri
Musiche Joseph Bishara
Scenografia Jennifer Spence
Interpreti e personaggi
Doppiatori italiani

Oltre i confini del male: Insidious 2 (Insidious: Chapter 2) è un film del 2013, sequel di Insidious (2010).

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Nel 1986, un medium di nome Carl chiede aiuto alla sua amica Elise per scoprire cosa tormenta il figlio di Lorraine Lambert, Josh. Con la collaborazione del bambino, Elise cerca di trovare la posizione dell'entità che lo perseguita durante il sonno (una vecchia donna che appare anche nelle foto del bambino) attraverso il gioco "acqua o fuoco", arrivando nella sua camera da letto, di fronte all'armadio, dove viene ferita al braccio. Elise capisce che si tratta di uno spirito malvagio e che Josh ha la capacità di viaggiare in un mondo misterioso, chiamato l'Altrove. A un certo punto Josh si alza dalla sedia con gli occhi chiusi e dice "ora ti mostro", per poi andare nel corridoio e aprire una porta semplicemente indicandola. Di conseguenza Carl, Elise e Lorraine decidono di far dimenticare al bambino le sue capacità di Viaggiatore attraverso l'ipnosi.

Venticinque anni dopo, Renai, la moglie di Josh, sta venendo interrogata da un detective della polizia sulla morte di Elise (da questo momento in poi la pellicola si riallaccia agli ultimi eventi del film precedente). Sconvolta dalla possibilità che il marito possa essere assassino, Renai decide di trasferirsi con la sua famiglia a casa di Lorraine. Mentre tutti vanno a letto, Renai inizia ad assistere a degli strani avvenimenti in tutta la casa. Josh, che Renai pensa possa essere posseduto dalla vecchia donna che lo perseguitava durante l'infanzia, le dice di non preoccuparsi e che andrà tutto bene. Il giorno successivo Renai vede una donna che indossa un abito bianco seduta in salotto. Seguendo poi le grida del suo bambino per tutta la casa, si trova faccia a faccia con lei, ricevendo però uno schiaffo così forte da farla svenire.

Durante questo tempo anche Lorraine ha notato la presenza di qualcosa di strano nella sua dimora e fa visita agli assistenti della defunta Elise, Specs e Tucker, per cercare una spiegazione. A complicare ulteriormente la situazione si aggiunge un vecchio video della famosa notte del 1986 trovato dai due, dove in un fotogramma hanno notato come il Josh del presente si trovasse alle spalle del Josh bambino durante la seduta con Elise (ciò spiega a chi era riferito il "ora ti mostro"). Mostratole il filmato, i due assistenti chiamano Carl, che ascolta la storia di Lorraine e cerca di contattare Elise usando dei dadi con delle lettere al posto dei numeri per avere delle risposte alle loro domande. Attraverso questo metodo gli viene detto di andare all'ospedale "Nostra Signora degli Angeli", dove anni prima lavorava proprio Lorraine. Arrivati nell'edificio abbandonato, precisamente nel reparto di terapia intensiva, la donna racconta la storia di un paziente di nome Parker Crane, che aveva spaventato suo figlio e si era suicidato gettandosi dal tetto dell'ospedale. Successivamente i quattro capiscono che Elise li sta portando alla casa di quest'uomo, dove i due assistenti vengono minacciati dal fantasma di una bambina bionda e trovano in una stanza segreta un abito da sposa nero con velo e diversi ritagli di giornale riguardo ad un uomo chiamato "la sposa oscura", che aveva rapito e ucciso diverse persone con indosso appunto quell'inquientate abito. Lì cercano di ricontattare Elise attraverso i dadi, ma in realtà stavolta a parlare loro è la madre di Parker, che cerca di ucciderli facendo cadere un antico lampadario.

Lorraine capisce che suo figlio è posseduto e arriva a casa per avvertire Renai che lei e i ragazzi devono allontanarsi da Josh, che nel frattempo è stato più volte incitato dalla madre di Parker ad uccidere i suoi cari se vuole mantenere la sua giovinezza (l'uomo è pallido, trasandato e perde addirittura un dente). Una volta in macchina, Lorraine parla alla nuora della storia de "la sposa oscura" e della teoria che il vero Josh sia intrappolato nell'Aldilà.

Nello stesso momento Carl arriva alla casa dove si trova Josh con una siringa di sedativo in tasca mentre Specs e Tucker controllano la situazione dal loro furgone parcheggiato fuori. Dopo una breve discussione il piano di sedare Josh fallisce e i tre, nonostante la superiorità numerica, vengono messi KO. Dopo aver ricevuto un messaggio dal telefonino di Tucker che le dice che è andato tutto bene, Lorraine e Renai tornano a casa, cadendo però nell'imboscata di Josh. Bloccata la madre nell'armadio, l'uomo stende e tenta di soffocare Renai, ma Dalton, appena tornato a casa con Foster, lo colpisce alla testa con una mazza. Approfittando dell'occasione Renai e i bambini scappano al piano di sotto e si barricano nella lavanderia. Qui, sdraiato in un angolo con un barattolo di latta utilizzato come telefono, Dalton si addormenta e va nell'Aldilà per cercare di salvare suo padre. Allo stesso tempo, Josh comincia a farsi strada nella stanza martellando il muro.

Nell'Aldilà il vero Josh incontra Carl e i due, vagando nello strano mondo, trovano in una sorta di ricordo la vecchia casa di Josh (quella del primo film), in cui quest'ultimo cerca di entrare dopo aver visto un demone e fa scattare l'allarme. Qui appare Elise, che lo aiuta ad allontanare lo spirito malvagio. Successivamente i tre entrano in un ricordo del passato di John per chiedere al Josh bambino dove si trova la casa di Parker. Quest'ultimo gliela indica e si può notare come in realtà sia stato Carl ad aprire la porta. Arrivati alla casa, assistono ad un altro ricordo, stavolta della madre di Parker, la donna in bianco, che insulta e picchia suo figlio nel tentativo di convincerlo che in realtà lui è una bambina e di chiamarsi Marilyn, la stessa bambina bionda che i due assistenti avevano incontrato nel mondo reale. La madre si accorge dell'intrusione dei tre e blocca Carl e Elise fuori dalla stanza, mentre Josh rimane chiuso dentro, al buio e circondato da corpi coperti da lenzuola. Quando sotto una di esse trova la madre di Parker, questa cerca di soffocarlo, ma Elise entra nella stanza con l'aiuto del giovane Parker e salva Josh colpendo la madre da dietro con un cavallo a dondolo, per poi infliggerle i colpi di grazia. Carl e Josh fuggono dalla casa ma vengono circondati da degli spiriti malvagi. Fortunatamente incontrano Dalton, che li aiuta a tornare nel mondo reale seguendo il filo del barattolo di latta. Nel mondo reale Josh è entrato nella lavanderia, ma è crollato a terra dopo che nell'Altrove la madre di Parker è stato colpita dal cavallo a dondolo, proprio mentre stava per uccidere Dalton. Fortunatamente si risveglia insieme a suo figlio.

Carl decide insieme alla famiglia di ipnotizzare sia Dalton che Josh per far dimenticare a entrambi la loro capacità di Viaggiatori e tutto ciò che è successo con essa.

Lo schermo sfuma in bianco e Specs e Tucker vengono mostrati mentre bussano alla porta di un'altra casa. Come parlano con i proprietari della casa riguardo alla loro figlia Allison, Elise entra per parlare proprio con lei, immobile su una sedia a rotelle. Un rumore scricchiolante e un'ombra sorgono dietro la ragazza e il film si chiude con Elise che esclama terrorizzata "Oh, mio Dio!".

Distribuzione[modifica | modifica wikitesto]

Il film è stato distribuito nelle sale cinematografiche statunitensi il 13 settembre 2013. In Italia invece è uscito il 10 ottobre dello stesso anno.

Curiosità[modifica | modifica wikitesto]

Nella scena in cui Specs e Tucker fanno vedere il filmato dell'ipnosi a Lorraine, nello stacco sul desktop del computer, si può vedere per un secondo una foto che ritrae gli attori Leigh Whannell e Angus Sampson con il regista James Wan in mezzo.

Sequel[modifica | modifica wikitesto]

Lo sceneggiatore dei primi due film Leigh Whannell, ha ereditato la regia di Wan che ha deciso di lasciare il franchise e dedicarsi ad altri progetti. Insidious: Chapter 3 il 29 Maggio 2015 debutterà nelle sale cinematografiche e sarà scritto e diretto dallo stesso Whannell. La trama è ancora sconosciuta ma il cast sarà completamente rivoluzionato. Lo stesso Whannell, cosi come è accaduto per gli altri due film, avrà un ruolo. Dermot Mulroney, Stefanie Scott e Lin Shaye sono al momento gli attori confermati. Whannell ha dichiarato: "Questo nuovo film non parlerà dei Lambert, bensì di una famiglia con lo stesso problema dei Lambert ma con qualcosa di più pesante. Perciò aspettatevi di tutto dal nuovo episodio!".

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema