Super Bowl XI

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Stati Uniti Super Bowl XI
Super Bowl XI Logo.svg
1 2 3 4 Totale
MIN 0 0 7 7 14
OAK 0 16 3 13 32
Edizione XI
Data 9 gennaio 1977
Stadio Rose Bowl
Città Pasadena
MVP Fred Biletnikoff
Inno nazionale Vikki Carr
Arbitro Jim Tunney
Halftime show Disney con la banda di Los Angeles
Spettatori 103.438
Diffusione TV negli Stati Uniti d'America
Rete NBC
Telecronaca Curt Gowdy e Don Meredith
Left arrow.svg X XII Right arrow.svg

Il Super Bowl XI è stata una partita di football americano tra i campioni della American Football Conference (AFC), gli Oakland Raiders e quelli della National Football Conference (NFC), i Minnesota Vikings per decidere il campione della National Football League (NFL) per la stagione 1976. I Raiders sconfissero i Vikings con un punteggio di 32–14 conquistando il loro primo Super Bowl. La gara si tenne il 9 gennaio 1977 al Rose Bowl[1] a Pasadena, California.

Questa fu la seconda apparizione dei Raiders al Super Bowl dopo avere perso il Super Bowl II. La loro stagione regolare si concluse con un record di 13–1 prima di battere i New England Patriots e i Pittsburgh Steelers nei playoff. I Vikings furono alla loro quarta apparizione al Super Bowl ed erano alla ricerca del loro primo titolo, dopo un bilancio di 11–2–1 nella stagione regolare e vittorie nei playoff su Washington Redskins e Los Angeles Rams.

Oakland guadagnò un record del Super Bowl di 429 yard, incluso un altro record di 288 nel primo tempo. Dopo un primo quarto senza punti segnati, Oakland segnò su tre possessi consecutivi, portandosi in vantaggio per 16-0 alla fine del primo tempo. I Raiders misero a segno anche due intercetti nel quarto periodo, incluso uno del cornerback Willie Brown ritornato per 75 yard in touchdown. Il wide receiver di Oakland Fred Biletnikoff, che ricevette 4 passaggi per 79 yard che diedero il via a tre touchdown dei Raiders, fu nominato MVP del Super Bowl. Tra gli altri wide receiver che hanno ricevuto questo premio, Biletnikoff è l'unico ad avere ricevuto meno di cento yard.

Formazioni titolari[modifica | modifica wikitesto]

    

Oakland Ruolo Minnesota
Attacco
Cliff Branch WR Ahmad Rashad
Art Shell LT Steve Ridley
Gene Upshaw LG Charlie Goodrum
Dave Dalby C Mick Tingelhoff
George Buehler RG Ed White
John Vella RT Ron Yary
Dave Casper TE Stu Voigt
Fred Biletnikoff WR Sammy White
Ken Stabler QB Fran Tarkenton
Mark Van Eeghen FB Brent McClanahan
Clarence Davis RB Chuck Foreman
Difesa
John Matuszak LE Carl Eller
Dave Rowe NT-LDT Doug Sutherland
Otis Sistrunk RDE-RDT Alan Page
Phil Villapiano LOLB-RE Jim Marshall
Monte Johnson LILB-LOLB Matt Blair
Willie Hall RILB-MLB Jeff Siemon
Ted Hendricks ROLB Wally Hilgenberg
Skip Thomas LCB Nate Wright
Willie Brown RCB Bobby Bryant
George Atkinson SS Jeff Wright
Jack Tatum FS Paul Krause

Punti realizzati[modifica | modifica wikitesto]

  • 1° quarto:
Nessuno
  • 2° quarto:
field goal da 24 yard di Erroll Mann - 0-3
touchdown di Dave Casper su passaggio di una yard da Ken Stabler (extra-point convertito) - 0-10
touchdown di Pete Banaszak su corsa di una yard (extra-point fallito) - 0-16
  • 3° quarto:
field goal di 40 yard di Erroll Mann "0-19"
touchdown di Sammy White su passaggio di 8 yards da Fran Tarkenton (extra-point convertito) - 7-19
  • 4° quarto:
touchdown di Pete Banaszak su corsa di 2 yard (extra-point convertito) - 7-26
touchdown di Willie Brown su ritorno di intercetto di 75 yard (extra-point fallito) - 7-32
touchdown di Stu Voigt su passaggio da 13 yard di Bob Lee (extra-point convertito) - 14-32

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Questa fu la prima gara di football professionistico disputata nella storia del Rose Bowl a Pasadena. Il Los Angeles Memorial Coliseum aveva ospitato due precedenti Super Bowl (il Super Bowl I e il Super Bowl VII).

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]